Home / Torino e Provincia / Chivasso / CHIVASSO. Incarichi in Seta: De Bernardi c’è, Pentenero no
Pentenero Gianna
Gianna Pentenero

CHIVASSO. Incarichi in Seta: De Bernardi c’è, Pentenero no

CHIVASSO. Incarichi in Seta: De Bernardi c’è, Pentenero no.

Gianna Pentenero è rimasta a bocca asciutta. E, con lei, anche il Pd chivassese che ambiva – almeno a parole – a fare la voce grossa nell’assemblea dei sindaci di Seta per il rinnovo del direttivo.

Il presidente Alessandro Di Benedetto e i suoi consiglieri andavano infatti in scadenza di mandato e da tempo è cominciato il solito tam tam di voci, indiscrezioni, rumors, sulla successione. In ballo c’era il rinnovo del Consiglio di Amministrazione di Seta spa, la società mista pubblico/privato che gestisce la raccolta di rifiuti nei ventinove Comuni del Consorzio di Bacino 16.

Una società sana, che fa – e faceva – evidentemente gola.  Così, si è aperto in seno alla politica locale il gioco al rialzo per la “poltrona”.

Non era una disputa tra centrodestra e centrosinistra, essendo la maggior parte delle amministrazioni dei Comuni “grandi” guidate da partiti di sinistra, ma è sui territori dove per mesi si sono delineati gli schieramenti.

Chivasso, e il chivassese, avevano in punta di penna e “di fucile” il nome di Gianna Pentenero da spendere: ex assessore regionale al Lavoro e all’Istruzione nelle Giunte di Bresso e di Chiamparino, Pentenero oggi è una “disoccupata” di lusso della politica locale. Intorno alla sua figura, negli ultimi mesi, i sindaci della collina avevano fatto quadrato, a partire da Beppe Bava di San Sebastiano da Po (Forza Italia) che si era anche speso pubblicamente in suo favore.

Nella città dei nocciolini, invece, ogni giorno che passava prima delle nomine della scorsa settimana, cresceva il gradimento di un altro big, Massimo Corcione, segretario cittadino del Partito Democratico, ai tempi di Ciuffreda vice sindaco con delega all’Ambiente.

Alla fine, però, la voce di Chivasso e dei comuni della zona non ha partorito il presidente. La presidenza di Seta è andata infatti al settimese Massimo Bergamini, 62 anni.

A Chivasso è rimasto un “bon-bon”.

Nel cda siederà il chivassese Fabrizio De Bernardi, direttore della cooperativa Arcobaleno, indicato dall’amministrazione di Claudio Castello.

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

alberto avetta

CANAVESE. Città metropolitana approva il piano dei lavori sulle strade

La Città Metropolitana di Torino ha votato all’unanimità la variazione al Documento unico di Programmazione …

VALPERGA. Compie 109 anni Franco Boggio, tifoso Torino più longevo

Ha attraversato due guerre mondiali, perdendo il padre nella prima e finendo prigioniero a El …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *