Home / BLOG / CHIVASSO. Il nuovo libro di Cicconetti e Torchio è stato presentato ufficialmente
Un momento della presentazione del libro

CHIVASSO. Il nuovo libro di Cicconetti e Torchio è stato presentato ufficialmente

Lo scorso sabato, nella splendida cornice della Chiesa degli Angeli, è stato presentato il nuovo libro di Maria Cicconetti e Gino Angelo Torchio dal titolo “Mani che curano. La pranoterapia nella mia vita”. Buon successo di pubblico per questo evento nel quale, oltre agli autori e all’editore Stefano Termanini, sono intervenuti anche Tiziana Siragusa (Assessore alla Cultura di Chivasso), Alessandro Bena (analista finanziario e past president ‘UILDM’), Andrea Careggio (psicoterapeuta) e Nicola Vinassa (medico ortopedico).

I nostri concittadini, scrittori oramai affermati, questa volta hanno deciso di collaborare nella realizzazione dell’opera e durante questa presentazione hanno spiegato come è nata l’idea del libro, di quali argomenti tratta e in che modo e non hanno mancato di rispondere alle domande dei più curiosi.

Questo non è un manuale sulla pranoterapia e neanche un’opera sulle medicine alternative. E’ un saggio, un racconto, una collezione di testimonianze volte a far riflettere il lettore. L’opera ruota attorno alla mia figura e a quelle delle persone che ho incontrato nel mio percorso di vita – ha spiegato la Cicconetti -. Ci sono cose che si vedono e che si toccano ed altre che non si vedono e non si toccano, ma che molto spesso sono più importanti delle prime. Non è un testo scritto con l’intento di convincere gli scettici… ognuno, dopo aver letto il libro, potrà scegliere quale posizione avere al riguardo e avrà la possibilità di deciderlo in maniera più consapevole. Mi sono sentita in dovere di raccontare il mio lavoro di antropopranoterapeuta” afferma. Il libro è diviso in due parti: una iniziale più autobiografica, dove si racconta come Maria ha scoperto il suo dono e l’uso che ne ha fatto. Nella seconda parte vi sono le testimonianze dirette dei pazienti. L’opera si conclude poi con un giudizio finale e riepilogativo sulla pranoterapia, scritto dal dottor Torchio. “Conoscevo la pranoterapia ma non me ne sono mai interessato – ha affermato il dottore -. Sono felice di aver intrapreso questo percorso con Maria. Ho consolidato la mia personale convinzione che ciò che non appare esiste. Il principale desiderio di Maria è far conoscere l’effettiva potenzialità di questa bioenergia, posseduta da chi ne è predisposto, e la raccolta di testimonianze è un rafforzativo a favore di questa tesi”.

Un testo indubbiamente interessante, sia per chi ci crede che per chi no. Un’opera che suscita dibattito e curiosità in chi si avvicina a questi argomenti. Un libro da leggere.

Commenti

Blogger: Alessandra Sgura

Alessandra Sgura
Conosciamoli meglio

Leggi anche

Nuovo DPCM. Feste vietate, cinema chiusi, stop a palestre, scuole al 75% e al ristorante fino alle 18

Arriva un giro di vite per molte attività legate al tempo libero, dalle uscite per …

Settimo. Guerriglia a Napoli, Borrini: “Condanno la violenza”

“Condanno espressamente quei delinquenti che a Napoli hanno aggredito le forze dell’ordine. Per loro mi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *