Home / Eventi / Altri Eventi / CHIVASSO. Fervono i preparativi per la Giornata del Naso Rosso

CHIVASSO. Fervono i preparativi per la Giornata del Naso Rosso

Torna il consueto appuntamento con i clown di Vip Sognando Onlus, i volontari che con il loro Vivere in Positivo da anni portano un sorriso tra le corsie dell’ospedale di Chivasso e nelle Rsa di Volpiano e di San Mauro.

Anche quest’anno nella terza domenica di maggio, esattamente il 19 proveranno a contagiare con l’allegria e il loro inseparabile naso, il centro storico chivassese.

Sarà la “Giornata del Naso Rosso” l’evento in programma, che oltre a Chivasso, coinvolgerà contemporaneamente altre 63 piazze italiane, quante sono le Vip sparse per il territorio nazionale.  Molte le attività che verranno organizzate per intrattenere grandi e piccini, ma soprattutto un’occasione per conoscere da vicino il loro mondo “colorato”.

Un appuntamento al quale non si potrà mancare.” Dice Giada Lecca, in arte clown Jadù.

E’ l’unica giornata nazionale di raccolta fondi per finanziare i progetti di Vip Italia Onlus, la Federazione di cui facciamo parte, ma anche un modo per diffondere il nostro pensiero positivo tra le persone.

Questa è la quindicesima edizione che si ripete ed ogni anno portano avanti con gioia la loro “missione”, mettendoci passione ed impegno.

Riconoscerli sarà semplice, in quanto indosseranno un camice a righe colorato con una scritta sulla schiena “Viviamo in Positivo” e poi qualche buffo cappello o un grande occhiale completeranno il loro aspetto.

Segnate sul calendario questo evento e venite a trovarci.” Aggiunge ancora Jadù.

Quindi restate sintonizzati e per altre informazioni collegatevi al sito www.giornatadelnasorosso.it.

Commenti

Blogger: Ivana Fontana

Ivana Fontana
Penso Dunque Sono

Leggi anche

IVREA. E adesso parla Cimadom: “Manital non è in perdita!” (intervista)

C’è un’azienda. Si chiama Manital. Ha i bilanci in ordine ma non riesce a pagare …

CHIVASSO. Luca Garritano, artigiano orafo a cavallo fra tradizione e innovazione

Nell’era della tecnologia e del virtuale, dove si sta sempre più perdendo il contatto con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *