Home / Torino e Provincia / Chivasso / CHIVASSO. Coronavirus alla rsa: Castello chiede aiuto

CHIVASSO. Coronavirus alla rsa: Castello chiede aiuto

CHIVASSO. Coronavirus alla rsa: Castello chiede aiuto.

Crescono i contagi per Coronavirus all’interno della casa di riposo Opera Pia Clara di Chivasso e il sindaco Claudio Castello chiede aiuto.

Tra ospiti e  personale il virus sta dilagando.

Il primo cittadino chivassese, per scongiurare il ripetersi di situazioni già viste come a Marcorengo, frazione di Brusasco, o a Bosconero, ha scritto all’Unità di Crisi della Regione Piemonte, al Prefetto di Torino e al direttore generale dell’Asl To 4, Lorenzo Ardissone.

“Ho ricevuto più segnalazioni, scritte e telefoniche, da parte del Direttore dell’Opera Pia – denuncia Castello il quale lamentava lo stato di grave carenza di organico in cui si trova la struttura a seguito dell’emergenza epidemiologica in corso, tale da non poter garantire adeguati livelli di protezione del personale operante e degli ospiti.

Il quadro operativo trasmesso alla mia attenzione rivela infatti l’assenza dal servizio di gran parte del personale, con ovvie ripercussioni sugli operatori che, invece, prestano regolarmente la loro attività alla lavorativa, così come risulta preoccupare la situazione di diffusione epidemiologica all’interno della struttura”.

Castello chiede pertanto all’Unità di Crisi di prendere “contatti con la direzione della struttura e quali provvedimenti possa intraprendere al livello locale per mitigare le criticità segnalate”.

Qui La mappa del contagio covid in Piemonte

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

IVREA. Confindustria Canavese: “Decreto Rilancio? E’ insufficiente”

Confindustria Canavese giudica insufficienti i provvedimenti del Governo per le imprese previsti dal Decreto Rilancio. …

Foglizzo, Castello dei Biandrate

FOGLIZZO. Castelli Aperti: domenica 31 maggio si riparte da qui

Visite guidate nel pomeriggio con partenza alle ore 15, 16 e 17 a gruppi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *