Home / BLOG / CHIVASSO. Che ci faceva il consigliere Pipino all’incontro con Ardissone?
Chivasso
Gianni Pipino, segretario del Pd

CHIVASSO. Che ci faceva il consigliere Pipino all’incontro con Ardissone?

Che ci faceva il “consigliere” Gianni Pipino all’incontro tra la “giunta” comunale di Chivasso e i dirigenti dell’ASL? Parliamo dell’incontro sul futuro dell’ospedale avvenuto il 23 novembre. Le foto comparse sulla stampa locale lo ritraggono in una sala del Comune insieme agli assessori e al sindaco Claudio Castello.

Pipino non fa parte della giunta. E’ un membro del consiglio. Per usare vecchi termini di carattere generale, Pipino non fa parte dell’esecutivo, ma del legislativo. Forse a Chivasso il Partito Democratico ha abolito la divisione dei poteri e ha liquidato Montesquieu.

E’ vero che Pipino è il “presidente” del Consiglio comunale. Tuttavia è e resta un membro come gli altri del consiglio comunale. Come loro vota le delibere di consiglio. Guadagna più degli altri (il suo predecessore Careggio godeva di una indennità di carica di 16.000 euro lordi l’anno), ma resta un consigliere, non un assessore aggiunto. Ed è un membro della maggioranza consiliare: perciò non si comprende perché alla riunione non sia stata invitata una rappresentanza della minoranza.

Senza contare il pessimo gusto. Pipino  è stato fino a pochi mesi un  sostenitore di Wastend, cioè di un progetto di ampliamento della discarica che persino secondo la prudentissima Provincia del 2008 e secondo il consiglio comunale del 2011 avrebbe già dovuto essere chiusa. Pipino invece a fine 2016 ribaltava ancora l’ordine del giorno “No wastend” del consigliere Marco Marocco per farlo diventare “Sì Wastend”… Proprio una scelta azzeccata, “densa di significati” per i poglianesi, quella di far partecipare l’ingegner Pipino a una riunione sulla sanità…  Proprio a fianco dell’assessore alla sanità Claudio Moretti.  Nel frattempo Massimo Corcione è diventato segretario del PD. Anche Corcione è stato un aperto sostenitore di Wastend. Solo fino a metà 2016, come ha tenuto a precisare nell’intervista al nostro giornale. Un sostenitore di Wastend “come Pipino”: parole di Corcione. Il partito di Wastend non è morto.

Commenti

Blogger: Piero Meaglia

Piero Meaglia
Rosso relativo

Leggi anche

Dell’impiego ovvero dello Statuto dei lavoratori

Il professor Carlo Ossola (dovrebbero tremarmi le vene dei polsi solo a scriverne il nome), …

IVREA. Italgas acquista il 15% di Aeg Reti Distribuzione

Italgas società quotata alla borsa di Milano, specializzata nell’attività di distribuzione del gas, con oltre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *