Home / BLOG / CHIVASSO. Buttati dieci mila euro ai Torassi?
Chivasso
L'area della Rivoira

CHIVASSO. Buttati dieci mila euro ai Torassi?

Il mese scorso la Giunta comunale di Chivasso presieduta dal sindaco Libero Ciuffreda ha approvato il progetto della nuova viabilità che collegherà lo stabilimento Rivoira alla strada per Montanaro. Passerà a Nord della ferrovia Torino-Milano. Ciò permetterà di chiudere il passaggio a livello della Rivoira, che è pericoloso per gli automezzi della fabbrica. La chiusura rientra nel grande progetto delle Ferrovie dello Stato di soppressione di tredici passaggi a livello nel territorio comunale di Chivasso e di costruzione di viabilità sostitutive, appunto come quella della Rivoira. Ciò vuol dire che il Comune nel maggio 2014 ha speso inutilmente 10.000 euro per comprare il campetto di calcio dei Torassi? Comprato dall’IPAB di cui era commissario liquidatore Renato Cambursano? Torniamo a quel maggio 2014. La delibera di Consiglio che approvò l’acquisto del campo dei Torassi fu approvata con il voto contrario di Marco Marocco del Movimento 5 Stelle e l’astensione della minoranza di centro destra. Essa giustificava la spesa in modo contorto e poco convincente: una grande azienda ha manifestato l’intenzione di insediarsi nell’area in cui si trova il campo da calcio in cui si allena la squadra del Montegiove. Perciò bisogna urgentemente liberare questo campo. In questo modo però la squadra rimarrà priva del campetto nel quale si allena. Occorre trovargliene un altro. Chissà, forse in quel maggio il campetto Enel, il Rava e il Pastore erano inutilizzabili perché vi coltivavano i pomodori. Fortuna vuole che l’IPAB dei Torassi abbia un terreno adatto. Occorre comprarlo in fretta. L’acquisto è addirittura “indilazionabile” e “indispensabile”, dichiara in delibera una affannata amministrazione comunale. Qual era l’azienda che doveva prendersi il campo del Montegiove? Non si sa. La delibera non lo dice. Si parlava della Rivoira, alla ricerca di un posto migliore dell’attuale. Ce ne accennò anche l’assesore Claudio Castello. Adesso che le metteranno a disposizione una viabilità più comoda, è probabile che resterà dov’è. E il campo del Montegiove è salvo. E il Comune avrebbe buttato 10.000. Forse non era la Rivoira ma un’altra azienda: di cui non c’è nemmeno l’ombra e della quale non si è più sentito parlare. Naturalmente vorremmo sbagliarci, per il bene di Chivasso. Ma per ora non è in arrivo nessuna grande azienda ansiosa di prendersi anche quel fazzoletto di terreno dove si allena il Montegiove. Come che sia, i 10.000 euro di denaro pubblico è stato deciso di spenderli e il nuovo insediamento industriale non c’è. I 10.000 euro serviti a ripianare parte dei debiti dell’IPAB, di cui è commissario liquidatore Renato Cambursano, che è anche un sostenitore della maggioranza di Ciuffreda attraverso i due consiglieri eletti nella lista “Liberamente”. Adesso Marocco, che allora non se la bevve, potrebbe giustamente chiedere spiegazioni. Chissà se un caso del genere è contemplato nella Carte di Pisa e in quella di Avviso Pubblico?

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

CHIVASSO. Julio Trujillo porta la “movida latina” a Chivasso con la sua “Tremenda Gozadera”

Julio Trujillo, nativo del Perù ma residente a Rondissone e ormai in Italia da vent’anni, …

Da sinistra Paolo Vettori ed Enzo Castenetto in versione scopa

TRAIL RUNNING. Paolo Vettori confermatissimo nello staff del 2° Trail delle Colline

Confermata la data di svolgimento del 2° Trail delle Colline, in programma domenica 11 ottobre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *