Home / Torino e Provincia / Chiaverano / CHIAVERANO. Stagione teatrale di Andromeda al Teatro Bertagnoglio

CHIAVERANO. Stagione teatrale di Andromeda al Teatro Bertagnoglio

Al via la stagione teatrale 2014-2015 presso il Teatro Bertagnoglio, gestito, per il secondo anno, dalla compagnia Andromeda che, nata nel 2000 radunando talenti tutti canavesani, ha innalzato ulteriormente il livello degli spettacoli. Numerose produzioni, inserite peraltro nel circuito “Piemonte dal Vivo”, ospiti e alcune sorprese, anche con il recupero e rilancio della tradizione teatrale popolare, prestando attenzione tanto ai contenuti quanto alle esigenze di svago e divertimento.

Quincy Blue Choir
Quincy Blue Choir

La nuova stagione propone nuove produzioni della Compagnia Andromeda (“Mambo, biciclette.. e tanto swing” con la band Chaw Went il 21 e 22 novembre, “Il Cappello di babbo Natale” il 20 dicembre e in questo caso l’intero incasso sarà devoluto all’Hospice Casainsieme, “Dream&blue” di Marco Ghiringhello il 28 febbraio, “Olivetti il Musical” il 28 marzo e “Il Vicino” il 15 e 16 maggio) a cui si affiancano gli spettacoli ospiti, scelti nell’ambito dell’intrattenimento, della prosa e della danza, e che porteranno sul palco del delizioso e storico teatro di Chiaverano nomi e volti di fama nazionale (Quincy Blue Choir il 7 e 8 dicembre, direttamente da Zelig “Piccole Gonne” con Alessandro Furlin e la Compagnia Nuove Forme il 13 dicembre, “Mariposa – delirio di un uomo su una sedia di plastica” il 17 gennaio, “Cyrano” tratto dal capolavoro di Edmond Rostand del Crab Teatro il 31 gennaio, “La partita sull’aria” dei danzatori Roberto Orlacchio e Nicola Marrapodi).

Mambo...
Mambo…

Tutti gli spettacoli iniziano alle 21 ad un costo di ingresso di 10 euro. Direzione artistica di Maria Del Prete, soggetti e testi di Lucia Rossetti e Matteo Chiantore, coreografie di Fiorella Pacetti, allestimento scene di Bruno Gentile, nello staff Patrizia Poggi, Francesca Sammiceli ed Elena Garda. Si esibiscono gli attori: Angelo Patti, Matteo Chiantore, Teresa Gioda, Fiorella Pacetti, Luca Spitale, Valeria Urzia, Luca Vincent Pecora, Sara Ugorese, Alice Mistretta, Ottavia Capussella, Erika Pea.

“Non cambia la filosofia di fondo – sottolinea la Compagnia -, che attinge la propria energia in quel serbatoio inestinguibile rappresentato dall’incontro con gli altri: scuole, accademie, artisti e compagnie emergenti, con particolare riferimento alla realtà locale, vivaio di tanti e spesso inascoltati talenti, con la volontà di riconoscere tutto il valore del cosiddetto teatro sociale”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Domenica 26 gennaio, al Museo Garda si festeggia il Capodanno Lunare

È noto che in Cina e in molti altri paesi dell’Estremo Oriente, il Capodanno Lunare, …

SETTIMO. La Famija riscopre le radici contadine per Sant’Antonio

I priori Sergio Giustetto e Giuseppe Valsania sono pronti per inaugurare la tradizionale festa di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *