Home / Torino e Provincia / Chiaverano / CHIAVERANO. L’acqua fa paura, ordinanza di sgombero

CHIAVERANO. L’acqua fa paura, ordinanza di sgombero

Questa mattina si è distaccata una frana in località Giordana. Considerato che le piogge stanno continuando in modo persistente e che i terreni intrisi d’acqua possono determinare ulteriori distacchi il Sindaco ha emesso un’ordinanza di sgombero per le località Giordana, Bedria, Vicaria, Terrico Sopra, Terrico Sotto, Serra, Riva, Zuin.

 

Agli abitanti residenti e occupanti i fabbricati delle borgate
GIORDANA, BEDRIA, VICARIA,  TERRICO SOPRA, TERRICO SOTTO, SERRA, RIVA, ZUIN Ubicate in territorio di CHIAVERANO

ORd n. 39 / 2014 – Prot. 5316

Oggetto: Sgombero a scopo cautelativo dei fabbricati in località varie indicate in indirizzo.

IL SINDACO

VISTE le situazioni meteorologiche attuali – la pericolosità della zona

Considerato che – dato il permanere di precipitazioni abbondanti e di cui si prevede l’intensificazione nelle prossime ore – appare opportuno adottare un provvedimento cautelare a tutela della pubblica incolumità fino al miglioramento delle attuali condizioni meteorologiche,

Ritenuto pertanto opportuno disporre l’evacuazione a scopo cautelativo degli abitanti delle località indicate in indirizzo – tutte comprese in zona sottoposta a rischio idrogeologico- al fine di eliminare qualsiasi rischio per la popolazione interessata

Visto il T.U 267/2000 art 54

Vista la legge 241/1990

ORDINA

Per le motivazioni indicate in premessa e che si intendono espressamente richiamate agli abitanti della borgata indicate in indirizzo lo sgombero immediato a scopo cautelare con evacuazione degli edifici adibiti ad abitazione.

AVVERTE

che eventuali danni a persone e/cose derivanti dal mancato rispetto del presente provvedimento saranno posti a carico degli inadempienti;

Il comune assicura l’uso del Centro G Mino in P,za Ombre e/o altre strutture in via di allestimento per la permanenza delle persone prive di ospitalità presso familiari e/o parenti.

Contro la presente ordinanza potrà essere proposto ricorso al Prefetto , al Tar Piemonte e ricorso straordinario al Capo dello Stato nei termini previsti dalla vigente legislazione di settore e che i termini decorrono dalla data di notifica del presente provvedimento e/o della piena conoscenza dello stesso;

Copia del presente provvedimento viene pubblicato sul sito internet dell’ente all’albo pretorio e trasmessa agli organi preposti alla protezione civile.

Chiaverano li 12 novembre 2014, Ore 8,00

IL SINDACO – Fiorentini Maurizio

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SETTIMO. Accordo con la Facoltà di Agraria per dire basta all’erba alta

Un accordo con la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino per dire basta all’erba alta …

CHIVASSO. Patrick Picello sta con il cantante Imparato

“Finalmente tu @patrickpicello Buon San Valentino!”. Un post su instagram, su un profilo seguito da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *