Home / Torino e Provincia / Chiaverano / CHIAVERANO. E’ forse il sonno dei morti men duro? Infiltrazioni al cimitero

CHIAVERANO. E’ forse il sonno dei morti men duro? Infiltrazioni al cimitero

“All’ombra de’ cipressi e dentro l’urne, confortate di pianto, è forse il della morte men duro?” scriveva il grande poeta italiano Ugo Foscolo. Per i defunti chiaveranesi il sonno non è di certo sereno. Il camposanto del paese, nel quale riposano circa cinquecento anime, a causa della sua posizione, patisce continue infiltrazioni provenienti dal sovrastante monte del castello di San Giuseppe. Un problema annoso ma che, trascurato, rischia di mettere a repentaglio le cappelle ed i loculi più antichi, risalenti ad oltre cent’anni fa. Il terrenno, infatti, sta cedendo, e dà adito a piccoli movimenti franosi. Una parte della struttura, in cemento, si è già leggermente inclinata. Ma in altre parti del cimtero si sta staccando anche l’intonaco, per esempio presso le cappelle che si trovano sotto altare. Il meteo non aiuta, tra l’acqua ed il vento che di recente hanno contribuito a staccare la guaina catramata su una seconda fila di loculi costruita nel 1935. Salve, almeno, le tombe interrate che si trovano nella parte centrale, pianeggiante. L’Amministrazione Comunale vorrebbe intervenire ma servirebbe un progetto corposo per mettere in sicurezza l’area. L’Uffico Tecnico sta valutando le necessità, ma sicuramente serviranno diverse migliaia di euro e, possibilmente, l’erogazione di qualche contributo da parte di enti superiori. Per il momento il Sindaco Maurizio Fiorentini sta pensando di coinvolgere i privati, proprietari delle tombe, per chiedere loro un contributo in modo da mettere in sicurezza, per cominciare, proprio le tombe che hanno subito dei cedimenti.

 

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

san benigno biometano

SAN BENIGNO. 1.600 firme contro il progetto per l’impianto a biometano

Sono quasi 1.600 le firme consegnate nei giorni scorsi al sindaco di San Benigno, Giorgio …

rocca rifiuti

ROCCA. Cumulo di rifiuti all’ingresso del paese, monta la rabbia

ROCCA. Un cumulo di rifiuti all’ingresso del paese, nella strada provinciale che lo collega con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *