Home / Torino e Provincia / Chiaverano / CHIAVERANO. Crolla il muro di località Giordana, a 10 giorni dalla ricostruzione costata 60mila euro

CHIAVERANO. Crolla il muro di località Giordana, a 10 giorni dalla ricostruzione costata 60mila euro

Ricostruito, con una spesa di circa 60mila euro, il muro di contenimento in località Giordana, è già crollato. E’ successo due settimane fa, ad una decina di giorni, appena, della consegna dei lavori. E’ bastato un soffio di vento a buttar giù l’opera che doveva servire a proteggere l’abitato, resasi necessaria in seguito alle abbondanti piogge cadute nel 2014. Com’è possibile? Se lo domanda la minoranza consiliare.

“A fronte di uno stanziamento da parte della Regione di circa 60.000 euro – premette il capogruppo Erino Mignonel’amministrazione Comunale di Chiaverano si è adoperata per incaricare, a cottimo fiduciario, l’Ing. Odetto quale progettista e direttore dei lavori. Il progetto prevedeva la realizzazione, in tempi rapidi, di un muro a secco che preservasse l’impatto paesaggistico. L’opera è stata consegnata verso metà marzo ma, purtroppo, solo pochi giorni dopo è avvenuto il crollo completo del muro stesso”.

Il Gruppo Consiliare di opposizione del Comune mette in discussione le modalità di realizzazione. ” Così come riportatoci da Giulio Gradinello – commenta il gruppo-, portavoce dei residenti della zona, già durante la fase di realizzazione dei lavori , ha più volte contestato all’Assessore competente, Roberta Benetti, la sua scelta di rifare il muro con la tecnica a secco. Scelta inadeguata, quindi, o errore di progettazione? Ci chiediamo come sia possibile che le persone qualificate alla progettazione ed al controllo dei lavori, peraltro eseguiti con lo stanziamento di soldi pubblici, non abbiano appurato che l’opera presentava errori tali da portare il cedimento completo del muro in brevissimo tempo; si potevano forse usare tecniche diverse? Dato che, in termini di legge, l’opera eseguita ha una garanzia di 10 anni, ci auguriamo che la Direzione Lavori e la Ditta Esecutrice non si rimpallino la responsabilità per troppo tempo e ci auspichiamo che la prossima realizzazione venga fatta a regola d’arte e che i soldi dei contribuenti non crollino dopo solo dieci giorni!”

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VILLAR PEROSA. Scontro con 2 morti: automobilista positivo all’alcoltest

È risultato positivo all’alcol test, il 20enne di Frossasco che questa mattina era alla guida …

Municipio ivrea

IVREA. Il nuovo Piano regolatore, l’occasione per fermare le speculazioni inutili e rilanciare la città.

La società Genco ha chiesto al comune di Ivrea di inserire il programma di riqualificazione …

Un commento

  1. Maurizio Fiorentini

    Ennesimo esempio di pessimo giornalismo che riporta la versione di una sola parte perchè il solo scopo non è quello di dare la notizia ma quello di fare polemica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *