Home / Torino e Provincia / Chiaverano / CHIAVERANO. Conclusi in Canavese i campi di volontariato di Legambiente

CHIAVERANO. Conclusi in Canavese i campi di volontariato di Legambiente

Si sono da poco conclusi i campi di volontariato organizzati da Legambiente e come sempre hanno lasciato una traccia non solo nelle persone ma anche in alcuni luoghi del bel Canavese. Rimesso a nuovo il parcogiochi di Andrate, ripristinati i sentieri su per i monti di Quincinetto, e con il prezioso aiuto di Serra Morena è stata anche realizzata la segnaletica dei sentieri intorno ai cinque laghi, a Chiaverano.

I campi nazionali e internazionali, organizzati ad Andrate, Chiaverano e Quincinetto, sono iniziati il 1 luglio e si sono conclusi il 6 agosto. Circa 70 i giovani coinvolti tra i 16 e i 26 anni provenienti da tutto il mondo, dalla Turchia alla Russia, dalla Serbia all’Olanda, e da diverse località italiane. I volontari sono stati ospitati in strutture dei Comuni, che hanno contribuito anche economicamente. Quest’anno si è aggiunto il sostegno della Fondazione Crt che ha reso possibile realizzare la segnaletica dei sentieri ripristinati non solo nel territorio di Chiaverano ma anche a Quincinetto.

Le tipologie di lavoro sono state diverse: tracciamento di nuovi sentieri in alta montagna, risistemazione di quelli già esistenti, manutenzione all’abbellimento di strutture pubbliche, oltre a tante attività nel tempo libero tra escursioni in montagna, partecipazione a feste locali, biciclettate al lago e lezioni di arrampicata su roccia.

Con entusiasmo – dichiara Aldo Zanetta, presidente dell’associazione Serra Morena – ho dedicato il mio tempo alla valorizzazione di quest’area. Abbiamo reso accessibili alcuni belvedere straordinari per ammirare il paesaggio dell’Anfiteatro Morenico, con il pensiero rivolto a Riccardo Avanzi che ci ha insegnato ad apprezzarlo e tutelarlo”.

Legambiente – interviene Marilisa Schellino di Legambiente – è da sempre interessata alla valorizzazione delle ricchezze e delle identità culturali collinari e montane. Per questo abbiamo anche aderito come Circolo alla campagna Carovana delle Alpi”.

I campi – concludeMimmo Pignataro, Presidente del Circolo Legambiente Dora Baltea –, per il gran numero di persone che coinvolgono, permettono di avviare azioni concrete per ricordare a tutti l’importanza di uno stile di vita più ecofriendly, perché ogni nostra azione ha un impatto sull’ambiente”.

Legambiente ha inoltre aderito alla campagna mondiale Energy Free Day. Un giorno senza elettricità sperimentata contemporaneamente, il 26 luglio, in molti campi di volontariato nel mondo “ribadendo – sottolinea il Circolo – la richiesta di un maggiore impegno del Governo italiano nell’adottare una politica energetica che punti ad una forte espansione delle fonti rinnovabili abbandonando una volta per tutte l’inutile strada delle fonti fossili”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

ospedale settimo

Quale futuro per l’ospedale di Settimo? E’ scaduta la convenzione con la Regione

Quale futuro per l’ospedale di Settimo Torinese? Forse a qualcuno è sfuggito ma è bene …

Se a Ivrea non si muove foglia

Se gli attori sono scarsi lo spettacolo non potrà che essere scarso di rimando. Capita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *