Home / Torino e Provincia / Chiaverano / CHIAVERANO. Arriva in paese la Cavagna appesa”
cavagna appesa
cavagna appesa

CHIAVERANO. Arriva in paese la Cavagna appesa”

“Chi ha ne metta, chi non ha ne prenda”, dicono a Napoli e in molte altre parti del Sud Italia dove le “Ceste appese” non sono una novità arrivata con il Covid-19. Un po’ come il caffè sospeso. Tradizione di una Napoli dal cuore grande che al caffè non rinuncia e non vuole far rinunciare.

In tempo di crisi ci si ingegna, si guarda intorno e si fanno proprie anche le tradizioni che sembrano più lontane.

E così, capita che a Chiaverano, per aiutare chi ne ha bisogno, venga adottata la “Cavagna appesa”.

Si tratta di ceste dove lasciare dei beni di prima necessità per chi, in questo momento, non è in grado di mettere insieme il pranzo con la cena.

“Grazie ad Alessandro Nuzzo, che ci ha segnalato l’iniziativa delle “ceste appese” in altre parti d’Italia, lanciamo anche noi l’idea di una cesta, anzi di una “cavagna appesa” spiega il sindaco Maurizio Fiorentini.

“La trovate da oggi, sabato 4 aprile 2020, vicino all’armadio del book-crossing all’Info Point di Piazza Ombre”.

Chi può metta, chi ha bisogno prenda.

Potete mettere prodotti alimentari non deperibili, prodotti per l’igiene personale o per la pulizia della casa. Insomma, tutto quello che pensate possa essere d’aiuto.

Un piccolo gesto fatto col cuore per chi sta vivendo un grave momento di difficoltà“.

 

Commenti

Blogger: Maria Di Poppa

Maria Di Poppa
Letteralmente

Leggi anche

IVREA. Confindustria Canavese: “Decreto Rilancio? E’ insufficiente”

Confindustria Canavese giudica insufficienti i provvedimenti del Governo per le imprese previsti dal Decreto Rilancio. …

Foglizzo, Castello dei Biandrate

FOGLIZZO. Castelli Aperti: domenica 31 maggio si riparte da qui

Visite guidate nel pomeriggio con partenza alle ore 15, 16 e 17 a gruppi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *