Home / Torino e Provincia / Chiaverano / CHIAVERANO. Personale dimezzato, attività paralizzata
Sul paese svetta il campanile della Chiesa Parrocchiale

CHIAVERANO. Personale dimezzato, attività paralizzata

Con due dipendenti comunali che stanno per andare in pensione, ed uno a casa per malattia, il Comune di Chiaverano si ritrova il personale dimezzato. Difficile badare a tutta la complessa macchina amministrativa, figuriamoci introdurre delle mansioni aggiuntive, come il principio di progressione nel pagamento dell’Irpef, sollecitato da tempo dalla minoranza. “Non chiedeteci di far lavoro in più, il Comune ha risorse umane risicate” han risposto infatti il Sindaco Maurizio Fiorentini ed il Segretario Margherita Furnari nell’ultimo Consiglio Comunale. Il problema dell’organico non è di semplice soluzione. “Non possiamo assumere né avvalerci più della mobilità da altri Comuni – spiega il Segretario Comunale -, possiamo solo avvalerci della mobilità prevista per gli ex dipendenti della Provincia di Torino”, rimasti a casa dopo la soppressione delle Province, sostituite dalla Città Metropolitana. E’ stata creata una piattaforma digitale per l’incontro tra domanda e offerta”. Ma non è tutto oro quel che luccica, perché la Provincia ha sfornato figure specializzate, mentre nei piccoli comuni i dipendenti si arrabattano, fanno un po’ di anagrafe e un po’ di segreteria, un po’ di ragioneria ed un po’ di tributi, un po’ di vigilanza ed un po’ di protocollo… “La confusione è ai livello massimi- aggiunge Furnari – e noi siamo qui ad aspettare ma potrebbe, per dire, arrivare un cantoniere che noi dobbiamo adibire anche all’area amministrativa e demografica, perché in Provincia ci sono figure più settoriali”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

san benigno biometano

SAN BENIGNO. 1.600 firme contro il progetto per l’impianto a biometano

Sono quasi 1.600 le firme consegnate nei giorni scorsi al sindaco di San Benigno, Giorgio …

rocca rifiuti

ROCCA. Cumulo di rifiuti all’ingresso del paese, monta la rabbia

ROCCA. Un cumulo di rifiuti all’ingresso del paese, nella strada provinciale che lo collega con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *