Home / Torino e Provincia / Ceres / CERES. In 240 in sella alla bici per “Graie 3000”

CERES. In 240 in sella alla bici per “Graie 3000”

Nonostante il cielo coperto dalle nuvole ha riscosso grande successo la prima edizione di Graie 3000, la manifestazione ciclistica ceresina organizzata dall’associazione Graie Sport. All’evento, svoltosi domenica 9 giugno, hanno preso parte 240 corridori in sella alla bici. La cicloturistica ha alternato tratti di salita cronometrati a segmenti di corsa ad andatura libera. Due i percorsi disegnati dagli organizzatori, entrambi con partenza da Ceres e arrivo al Pian della Mussa. Il percorso lungo ha visto i partecipanti pedalare per 86 chilometri e affrontare 2.900 metri di dislivello, affrontando le salite Passo della Croce dal versante di Ceres, del Colle della Dieta dal versante di Viù e la Balme-Pian della Mussa. Chi ha scelto il percorso corto ha coperto 50 chilometri di distanza e 1.850 metri di dislivello, confrontandosi sulle salite del Passo della Croce e della Balme-Pian della Mussa.

Un ringraziamento agli organizzatori che ci hanno creduto e hanno la lodevole ambizione di creare un evento sportivo e turistico che possa crescere nel tempo, spero con tante soddisfazioni – commenta il sindaco di Ceres, Davide Eboli -. Un sincero applauso a tutti i ciclisti che con tanta tanta voglia hanno affrontato, senza farsi intimidire, prima le previsioni scoraggianti e poi la pioggia e il freddo. È con un caloroso abbraccio che ci congratuliamo con voi e speriamo di ospitarvi alla prossima edizione di Graie 3000 con un bel sole e temperature più gradevoli in una località delle Valli di Lanzo”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Conbipel verso l’amministrazione straordinaria: migliaia di posti a rischio

Per la Conbipel si aprono le porte dell’amministrazione straordinaria. Lo rende noto la Uiltucs che …

FOGLIZZO-MONTANARO. Covid19 in classe alla Ferrero: lezione sospese

FOGLIZZO – MONTANARO. Covid19 in classe alla Ferrero: lezione sospese. Continuano a crescere i contagi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *