Home / Terza Pagina / Libri / Centocinquanta sfumature di paura: “Le voci del racconto”

Centocinquanta sfumature di paura: “Le voci del racconto”

L’Associazione Culturale Due Fiumi, la Libreria Colibrì di Cuorgnè e l’Editrice Baima & Ronchetti organizzano la terza edizione biennale della rassegna di racconti  Le voci del racconto. Tema: la paura.

REGOLAMENTO

1) La partecipazione è gratuita e non è previsto alcun tipo di rimborso.

2) Il concorso è aperto a tutte/i le/gli Autrici/Autori in lingua italiana di qualsiasi nazionalità ed apolidi che abbiano compiuto il 18° anno di età entro la data di scadenza per l’invio delle opere (originaria o prorogata).

Non sono ammessi alla partecipazione i componenti del nucleo familiare dei Soggetti Organizzatori e, se Associazione, i componenti del Consiglio Direttivo.

3) È prevista una sezione Giovani per Autrici/Autori che alla data di cui al precedente articolo 2) non abbiano raggiunto la maggiore età. Per i partecipanti a questa sezione è richiesta dichiarazione liberatoria di chi ne esercita la responsabilità genitoriale. 

4) Sono ammessi racconti brevi in lingua italiana comprendenti un massimo di 3.000 caratteri totali, spazi inclusi.

5) I racconti saranno valutati in relazione al tema:

Centocinquanta sfumature di paura

La paura, una delle emozioni fondamentali per la stessa sopravvivenza dell’uomo, declinata nei suoi mille aspetti: paura ancestrale dell’ignoto, di essere preda, paura di sé, dell’altro, della morte, della vita, dei ragni o dei topi, di uscir di casa da sola, di stare a casa soli, della tecnologia o della superstizione, dei genitori o dei figli, del compagno o dell’asteroide, del futuro o di perdere il cellulare, del dolore o della felicità, eccetera.

Insomma, ogni aspetto della multiforme espressione di questa sempiterna compagna di viaggio dell’umanità!

6) Ogni Autore può presentare un numero massimo di tre racconti, entro il 15.05.2021.

Ogni racconto dovrà pervenire esclusivamente in file word (.doc o .odt) denominato con il titolo del racconto e allegato alla mail di iscrizione. Parimenti alla mail andrà allegata la scheda di partecipazione compiutamente compilata e sottoscritta.

La casella mail cui inviare quanto richiesto è: duefiumi.asscult@gmail.com

7) Nella mail di iscrizione al/la partecipante è richiesto di rilasciare dichiarazione di elaborazione originale e proprietà letteraria dei testi e cessione gratuita dei diritti di pubblicazione

esclusivamente per quanto previsto dal successivo art. 9.

8) Una commissione appositamente nominata valuterà anonimamente i racconti pervenuti e sceglierà i migliori venti (o in numero superiore se ritenuti meritevoli) che saranno selezionati per la pubblicazione di cui al succ. art. 9). Tra questi potrà comparire al massimo un racconto per Autore. Sempre tra questi i migliori dieci saranno scelti quali finalisti. 

Per la sezione Giovani, se ritenuti meritevoli, tre o più saranno selezionati e tra questi tre scelti quali finalisti.

Qualora la Commissione non ravvisi la presenza di racconti ritenuti abili al ruolo di selezionato o di finalista nel numero previsto avrà facoltà di diminuire il numero dei selezionati o dei finalisti o di soprassedere al prosieguo della rassegna.

9) I racconti selezionati saranno premiati con l’inserimento in un volume, edito dalla Tipografia Editrice Baima & Ronchetti, che verrà omaggiato alle/i rispettive/i Autrici/ori in sede di premiazione. 

10) I racconti finalisti parteciperanno alla serata conclusiva che designerà il racconto vincitore.

La finale avrà luogo nel pomeriggio di un sabato della seconda metà di settembre 2021, nel luogo e nelle circostanze che meglio saranno individuate in relazione alle norme vigenti rispetto all’emergenza pandemica e di cui sarà data tempestiva comunicazione agli interessati.

11) La finale consiste nella lettura ad alta voce da parte dei singoli autori, senza alcun supporto strumentale e/o scenografico, del proprio racconto, secondo un ordine estratto a sorte tra i dieci finalisti. Gli Autori che lo preferiranno potranno in loro vece avvalersi per la lettura del loro brano di un Attore professionista, previa precedente comunicazione all’organizzazione, da effettuarsi a riscontro della comunicazione di ammissione alla finale. 

I racconti e le loro interpretazioni saranno giudicati dal pubblico presente che voterà con modalità espresse in loco.

Per info: tar.ma@alice.it

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Il compleanno rispettoso omaggio d’auguri degli alunni del collegio d’Ivrea ad Augusto Jubé, Prefetto della Dora. Una rappresentazione teatrale di 210 anni fa.

L’ex direttore della biblioteca civica “Costantino Nigra” di Ivrea, Giuseppe Fragiacomo, storico e ricercatore, ha …

Giuseppe Micheletto e Giovanni Garino, due ribaldi di Leynì. La condanna a morte del novembre 1832

Questa storia inizia nelle vicinanze di Torino, tra le cinque e le sei del mattino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *