Home / Life & Style / CBD cos’è e quali sono le sue proprietà
Foto: CBD-Infos-com / Pixabay

CBD cos’è e quali sono le sue proprietà

Negli ultimi anni si sente spesso parlare di prodotti CBD, di vendita di Cannabis light legalizzata non solo in farmacia. Tuttavia non c’è ancora una conoscenza diffusa su cosa sia il CBD e quali siano le sue proprietà, per cui cerchiamo di fare chiarezza.

Il CBD, o cannabidiolo, è un composto chimico della famiglia dei cannabinoidi che si trova naturalmente nella pianta di canapa, utilizzate già da molti secoli per le sue resistenti fibre utilizzate per produrre corde e tessuti. Gli scienziati hanno isolato oltre 100 cannabinoidi nella Cannabis, rivolgendo l’attenzione soprattutto verso la varietà Cannabis Sativa.

Il delta-9-tetraidrocannabinolo, o THC, è probabilmente il più noto grazie alle sue proprietà psicoattive, cioè ciò che provoca il cosiddetto “sballo” e di conseguenza  inserito nell’elenco delle sostanze stupefacenti. Invece il CBD non ha gli stessi effetti psicotropi, al contrario viene sempre più rivalutato per le sue proprietà benefiche ed utilizzo del scopi terapeutici.

Il CBD e il THC interagiscono con il sistema endocannabinoide del nostro corpo, un sistema regolatorio costituito da molecole naturali simili alla Cannabis che funzionano come neurotrasmettitori per mantenere il corpo in equilibrio (omeostasi). Gli scienziati affermano che il CBD incoraggia il corpo a produrre più dei propri endocannabinoidi, in grado di ridurre l’ansia e lo stress, il dolore, gli spasmi muscolari e distanti infiammatori anche gravi (come nel caso della fibromialgia).

Olio di CBD è divenuto quasi un sinonimo di CBD, ma non è l’unica formulazione che permette di godere degli effetti benefici. I commestibili rappresentano una vasta gamma di prodotti da mangiare o da bere, come gomme o cioccolatini, che richiedono tempi un po’ più lunghi per avvertire i loro benefici.

Oli e tinture sono forme elaborate e concentrate di CBD, in prevalenza poste sotto la lingua usando un contagocce e assorbite nel flusso sanguigno per comodità e rapidità. Pillole e capsule vengono ingerite per via orale, analogamente alle vitamine o medicinali che possiamo trovare in una comune farmacia. In genere contengono olio di CBD o isolato di CBD.

Non mancano oli, creme e lozioni arricchiti con CBD, che vanno applicati direttamente su pelle, capelli o unghie. Sono un modo popolare per trattare il dolore localizzato, ma sono anche usati come cura della pelle, cura dei capelli e olio per massaggi distensivi.

Per i fumatori è disponibile la versione e-liquid da svapare con le comuni sigarette elettroniche, comporta l’inalazione di un liquido vaporizzato che contiene olio di CBD. La nicotina di solito non è presente se è presente il CBD, sebbene sia possibile mescolarli.

Un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità 2017 ha rilevato che il CBD, allo stato puro, è sicuro, ben tollerato da esseri umani e animali e non è suscettibile di causare dipendenza fisica o abusi. Non a caso anche molti elementi del personale sanitario ne hanno fatto uso durante il periodo di forte sovraccarico lavorativo legato all’emergenza Coronavirus, quegli stessi eroici medici e infermieri che oggi si trovano a manifestare con un flashmob in memoria delle vittime.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Emergenza sanitaria e Fase 3: come investire i propri risparmi

La cosiddetta “Fase 3” dell’emergenza sanitaria, coincisa con l’apertura dei confini regionali a partire dal …

Canapa legale e olio CBD: rimedi per lo stress?

Lo stress è uno dei più significativi paradigmi della società contemporanea: la condizione di stress …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *