Home / BLOG / CAVAGNOLO. La comunità ricorda Barello
Al termine delle celebrazioni per la causa del Venerabile Casimiro Barello

CAVAGNOLO. La comunità ricorda Barello

Sabato 10 novembre presso la Chiesa Parrocciale di Cavagnolo, Don Pierluigi Cameroni, Postulatore Generale dei Salesiani, ha celebrato la Santa Messa per la causa del Venerabile Casimiro Barello. Casimiro Barello fu un pellegrino dell’Assoluto, nacque a Cavagnolo, frazione Casa Ostino il 31 gennaio del 1857 in una famiglia di contadini, gente dalla fede viva.

Trascorse tutta la sua breve esistenza, peregrinado in tutto il mondo e prevalentemente in Spagna. Lui stesso si defiiva “Pellegrino della Madonna”.

Una vita intensissima e breve: 27 anni. Una vita spesa a cercare Dio e portare Dio. Il suo cammino finì ad Alcoy, il  9 Marzo 1884, in quella Spagna che lo aveva sempre accolto come uomo di Dio. Fu  proprio Giovanni Paolo II il 1° luglio del 2000 a dichiararlo Venerabile. Al termine della cerimonia il sindaco di Cavagnolo, Andrea Gavazza, ha salutato tutta la numerosa assemblea presente sia di Cavagnolo che dei paesi limitrofi. A seguire il Postulatore Generale dei Salesiani, Don Pierluigi Cameroni, ha presentato il libro stampato sul Venerabile.

Al termine della presentazione, a tutti i partecipanti è stata offerta una abbondantissima apericena presso i locali della Parrocchia.

Ora aspettiamo tutti fiduciosi e con fede la firma di Dio: un miracolo che apra la via alla beatificazione.

Commenti

Blogger: Mirella Pavia

Mirella Pavia
"Tracce di luce"

Leggi anche

Carabinieri (foto d'archivio)

TORRAZZA. Proiettile contro un’abitazione: “Temiamo arrivi dal poligono”

Un solo sparo, in pieno giorno ha colpito la porta della villa di una coppia …

CHIVASSO. Massimiliano Modena e le sue foto che “parlano”

“La fotografia è il grande amore della mia vita. Sono specializzato, in particolare, in reportage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *