Home / BLOG / CAVAGNOLO. Gianluca ha vinto il campionato Yamaha: il miglior meccanico d’Italia ce l’abbiamo noi!
Il miglior meccanico Yamaha d'Italia è di Cavagnolo
Gianluca Pollino con il trofeo in mano

CAVAGNOLO. Gianluca ha vinto il campionato Yamaha: il miglior meccanico d’Italia ce l’abbiamo noi!

Il miglior meccanico d’Italia ce l’abbiamo noi, a Cavagnolo. Crescere con un sogno nel cassetto, vederlo realizzato e puntare ancora più in alto. Ce ne vuole di garra, umiltà e forza di volontà per rimanere, oggi più che mai, con i piedi ben saldi a terra quando tutto il mondo intorno, soprattutto quello social, ti spinge lassù… Gianluca Pollino, 39 anni, è un cavagnolese doc.

Genitori e nonni nel commercio da mo’, fin da piccolo ha coltivato una passione e una soltanto: i motori.

Che fossero quelli di un Fifty, un Garelli, un Atala Master, una Punto, una Panda, una Peugeot o una Citroen. Chisse ne importa.

L’importante è saper dove mettere le mani e come.

“Mi ricordo ancora un giorno a scuola delle superiori – spiega, sorridendo -. Nello zaino avevo portato con me, tra i libri e i quaderni, un carburatore. Avrei dovuto finire di smontarlo la sera precedente, ma non c’ero riuscito e così m’ero portato il lavoro da fare nell’intervallo… I compagni mi guardavano male”.

Gianluca Pollino oggi è il miglior meccanico d’Italia. Ha vinto il National Technician Grand Prix Yamaha, una competizione che l’azienda giapponese organizza ogni due anni tra i suoi migliori professionisti.

Dopo aver superato la fase delle selezioni attraverso due corsi online, Pollino è approdato alla finale con altri undici colleghi nella sede di Gerno di Lesmo.

I meccanici si sono sfidati a colpi di prove tecniche e teoriche per conquistarsi il titolo di miglior meccanico nazionale. Il vincitore è stato, appunto, Gianluca Pollino, che ora passa alla fase europea (che si terrà nel mese di marzo, ndr) e si gioca l’opportunità di gareggiare per la finale in Giappone, dove verrà incoronato il miglior meccanico Yamaha al mondo.

“Per me questo riconoscimento è senz’altro una grande soddisfazione, non lo nego – spiega, sorridendo un po’ dietro quegli occhi timidi e quell’espressione sincera -. Sono contento, ma io mi reputo un meccanico normale. Uno che sa fare il suo lavoro e che tanto deve ancora imparare e vuole imparare”.

Il migliorarsi, continuamente, è stata una costante del suo percorso professionale.

“Sono in Yamaha dal 2004, quando ho iniziato a lavorare per la concessionaria ufficiale di Torino e provincia, Magic Bike – spiega -. Prima avevo lavorato per otto anni in un paio di officine dove si facevano preparazioni per auto da competizione”.

Il mondo dei motori, che fosse quello delle due o delle quattro ruote, è sempre stata la sua passione. Fin da quando era ragazzino.

Oggi, oltre al lavoro in Yamaha, Gianluca Pollino sta portando avanti un’altra avventura, personale…

“Il motorsport mi è sempre piaciuto – dice – ed è per questo che da un paio d’anni ho iniziato a partecipare, con un amico, ad alcune corse di rally. I risultati sono stati buoni e quest’anno ci siamo già iscritti a tre competizioni, compreso il mitico Rally d’Alba. Chissà che in futuro non riusciamo anche a partecipare a qualche gara fuori regione: sarebbe un’ottima opportunità, magari con l’aiuto di qualche sponsor”. Chissà. D’altronde sono sempre i sogni, che danno forma al mondo…

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

Asl To 4: Ardissone presenta la dimissioni a Icardi

CHIVASSO. Asl To 4: Ardissone presenta le dimissioni all’assessore regionale alla sanità Luigi Genesio Icardi. …

RONDISSONE. Carla Valle va in pensione dopo 43 anni in Comune

Per lei nessuno è mai stato “soltanto un numero”. Dopo oltre quarant’anni di servizio (43 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *