Home / Home / CASTELLAMONTE. Un anno vissuto in “musica”
liceo musicale

CASTELLAMONTE. Un anno vissuto in “musica”

Il 2015 verrà ricordato dall’Associazione Filarmonica Castellamonte come un anno di svolta, di grande rottura con tutto ciò che era il passato. Terminato l’intervento di ristrutturazione della sede, l’attenzione si è spostata dall’immobile ai bambini che sono diventati il punto di forza dell’associazione. Si è partiti dalle scuole scuole elementari ed è stato assunto come dipendente della Filarmonica il Maestro Bruno Lampa che il lunedì, martedì e mercoledì ogni settimana dell’anno insegna musica, in orario scolastico, a tutte le classi del capoluogo e di Sant’Antonio. Il progetto, sostenuto dalle firme del 5xmille, è stato allargato a tutti gli allievi delle scuole dell’infanzia Musso e Giraudo. Sono stati attivati nuovi corsi alla Scuola della Musica e per questo è stata nominata direttrice didattica Chiara Pollino (per info 347.9649401). All’interno dell’asilo nido Spazio Blu è partito il corso di propedeutica per i bambini da 0 a 3 anni. Alla Casa della Musica il corso di propedeutica e psicomotricità per i bambini da 3 a 6 anni ed è stata costituita la junior band composta da bambini che desiderano avvicinarsi alla musica bandistica. Nuovi corsi di fisarmonica, chitarra elettrica e percussioni, nuova insegnante anche per il corso di violino.

Festa dei più piccoli

Sabato 12 al pomeriggio si è svolta la festa dei più piccoli (0-3 anni) e si sono ritrovati nella sala dei concerti tutti i partecipanti ai tre corsi attivati e così genitori, nonni e bambini hanno preso parte ad una emozionante lezione collettiva di musica guidati dalla coinvolgente insegnante Alessandra Berardi chiudendo il pomeriggio con tante bibite e pasticcini. In contemporanea nell’atrio della Scuola Media Cresto il Maestro Bruno Lampa ha diretto le prove generali della junior band, composta da trenta bambini che da ottobre hanno iniziato a seguire i corsi individuali di strumento e solfeggio. Ad ogni bambino è stato acquistato una strumento musicale nuovo e ogni bambino ha acquistato il proprio metodo per studiare. Alle 21, appena prima dell’inizio del concerto, sono saliti sul palco alcuni degli allievi dei due corsi da 3 a 6 anni che hanno aperto la serata con una esibizione ritmica e di canto che ha raccolto grandissimi applausi. Alle 22, nell’intervallo del concerto, ha fatto il suo debutto ufficiale la Junior Band che ha saputo eseguire, con soltanto due prove collettive alle spalle, alcuni esercizi del metodo e la canzone natalizia di Jingle Bells. Tanto entusiasmo per i bambini e tutti i genitori e i nonni con gli occhi lucidi, orgogliosi di vedere i loro piccoli che un pò per volta diventano grandi. Unica pecca… la mancanza della divisa… occorrerà quanto prima trovare qualche risorsa per poter dare ai ragazzi anche questo elemento fondamentale per fare gruppo e apparire in pubblico in modo uniforme. La parentesi serale dei bambini si è chiusa con il lungo discorso della direttrice Chiara che ha sottolineato il grande impegno profuso da tutti gli insegnanti della Scuola di Musica e dal direttivo dell’associazione annunciando la novità di inizio 2016: il corso di musicoterapia in gravidanza, si tratta di attività musico-sonore che aiutano a rilassarsi, a contenere l’ansia, a creare un rapporto di collegamento tra la mamma e il bambino, soprattutto attraverso il canto e la voce, dedicato alle gestanti a partire dal quinto mese di gravidanza. Domenica 13 i bambini sono stati di nuovo protagonisti durante la Santa Messa perchè il Maestro Bruno Lampa ha diretto in chiesa gli alunni delle classi quinte elementari che hanno eseguito con il flauto vari brani musicali. Si è registrato grande soddisfazione sia per i bambini che per i loro genitori, ma sarà curioso vedere cosa succederà alla Messa di Mezzanotte quando saranno coinvolti tutti i 350 bambini delle elementari di Castellamonte… il Maestro Bruno dovrà farsi in quattro per riuscire a gestirli tutti al meglio… vedremo… ma per ora accontentiamoci di tutto quanto è stato fatto per questi bambini e per la risposta che loro hanno dato, una risposta chiara, una risposta che stimola a proseguire, una risposta che non lascia alternative… stiamo parlando dei nostri bambini, non si può scherzare.

Grande concerto

Dopo tre mesi di prove settimanali e dopo le prove generali di venerdì sera nell’atrio della Scuola Media Cresto, i musici erano pronti per eseguire al meglio il repertorio che il Maestro Dino Domatti ha scelto per trovare il giusto compromesso tra la soddisfazione di chi deve suonare e il piacere di chi viene ad ascoltare. Sabato sera, di fronte ad un pubblico che ha letteralmento invaso ogni spazio disponibile, sono stati presentati otto brani che hanno messo in luce i progressi fatti dal gruppo in termini di intonazione e di dinamiche. Il concerto è stato presentato dalla maestro Liliana Venturino e nel corso della serata sono stati premiati i musici che hanno completato il loro percorso formativo e hanno fatto ufficialmente ingresso in banda: Doriano Bertot al sassofono, Cristina Bertot e Teresa Giuliana al clarinetto. Applaudito ritorno in banda per Renzo Olivetto Baudino alla tromba e premiazione per Chantal Gaido e Victor Zamfiroi per il loro primo lustro in banda. Entusiasmo per la premiazione di Emanuele Fontan che ha raggiunto i dieci anni bandistici. Il concerto si è chiuso con l’esecuzione di un brano natalizio appositamente arrangiato dal maestro Domatti e con un brindisi che ha dato la possibilità ai musici e al pubblico di commentare con calma la serata e farsi gli auguri per il Natale. Nel corso dell’intervallo si è svolta la consegna di un defibrillatore che la ditta DB Lighting di Massimo Berta di Pertusio ha donato all’associazione nell’ambito del progetto denominato “Concerto cardio-protetto” al quale hanno aderito anche le bande di Spineto, Cuorgnè e Valperga con la consegna degli attestati ai 13 musici e insegnanti che hanno seguito in primo corso di preparazione all’uso dell’apparecchio che sarà custodito e messo a disposizione della popolazione di Castellamonte all’interno della Casa della Musica. I musici, dopo aver smontato e riportato in sede tutta l’attrezzatura hanno avuto poco tempo per riposarsi perchè alle nove di domenica 13 avevano già appuntamento nella storica cantina della sede, tutta dipinta e affrescata nel lontano 1958, per una ricca e simpatica colazione. Alle dieci è partita la sfilata e la banda ha suonato tra le bancarelle di Natale fermandosi nei punti principali per poi giungere alla chiesa per la messa. Tutti i musici hanno partecipato alla funzione, hanno eseguito una melodia natalizia e alla fine hanno posato per la foto ricordo insieme ai bambini delle elementari con il loro flauto. La sfilata musicale è ripresa per giungere alla Casa della Musica dove si è svolto il pranzo sociale egregiamente gestito dal catering Laboroi di Locana. I musici hanno voluto concludere il pomeriggio in musica e una simpatica fanfara con tanto di fisarmonica ha girato per le vie del paese portando ancora un pò di gioia e di allegria.

Il presepe nella sala concerti

Al termine del pranzo il direttivo della Filarmonica ha realizzato all’interno della Sala dei Concerti a piano terra una esposizione di opere legate al tema del Natale, e del Presepio in particolare, che resterà visibile 24 ore su 24 fino all’Epifania. Hanno aderito all’iniziativa, e grande è il senso di gratitudine nei loro confronti, i principali artisti di Castellamonte: Miro Gianola, Sandra Baruzzi, Davide Quagliolo, Angelo Pusterla, Elio Torrieri, Anna Torriero, Giose Camerlo, Brenno Pesci, Guglielmo Marthyn, Roberto Castellano, Roberto Perino. A fianco di un presepio di Adolfo Merlone è stato posizionato un gigantesco albero di Natale addobbato con oggetti legati alla musica e alla danza. Il direttivo dell’Associazione Filarmonica ha pensato che questa esposizione potesse essere un degno modo di chiudere la Festa di Santa Cecilia 2015 e un giusto modo per porgere a tutte le famiglie di Castellamonte i migliori auguri di un sereno Natale.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

LANZO – Sabato 21 settembre la biblioteca presenta La Druida di Margùn

Lungamente attesa e annunciata, sabato 21 settembre alle ore 16.30 presso il salone Atl di …

RIVARA. Traffico di autoricambi pericolosi, quattro denunciati

Il Carabinieri della Stazione di Cuorgnè hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria di Ivrea 4 persone: C.F. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *