Home / Torino e Provincia / Castellamonte / CASTELLAMONTE. L’educazione civica contro i vandali
Il sindaco Pasquale Mazza

CASTELLAMONTE. L’educazione civica contro i vandali

Insegnamo ai nostri figli l’educazione civica.

E’ con questo spirito che l’amministrazione comunale di Castellamonte invita i suoi concittadini a sottoscrivere l’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) per inserire “L’educazione civica nelle scuole”. Per firmare è sufficiente recarsi presso l’Ufficio Segreteria, al primo piano del Palazzo Comunale, durante l’orario di apertura al pubblico.

Con un volantino che nei giorni scorsi è comparso nelle vie della città, il sindaco Pasquale Mazza e la consigliera delegata all’istruzione Chiara Faletto hanno spiegato di cosa si tratta.

Visti gli atti di vandalismo che si sono verificati recentemente nella nostra città – inforcano Mazza e Falettorelativi al danneggiamento dei giochi situati nel giardino della materna Musso, dei servizi igienici dell’area mercatale, la messa fuori uso delle panchine pubbliche, il deturpamento delle opere d’arte, ecc…ecc… , invitiamo i genitori che hanno a cuore il bene comune a sottoscrivere la petizione dell’Anci. Questa proposta di legge è finalizzata a far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità, che costituisce la base del vivere civile e solidale. L’istituzione dell’ora di Educazione alla Cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, può garantire un aumento di consapevolezza della necessità al rispetto dei ‘beni di tuti’ ed alle norme comportamentali. Farà capire che il comportamento di ciascuno di noi, si tratti di rispettare una panchina o un concittadino, non è indifferente”.

L’introduzione dell’educazione alla cittadinanza come materia obbligatoria in ogni scuola – proseguono – è estremamente importante e bisogna partire dai banchi di scuole per formare dei buoni cittadini, rispettosi delle istituzioni e delle regole basilari di convivenza, dotati di un grande senso civico e di appartenenza alla comunità in cui vivono”.

Per firmare c’è tempo fino al 5 dicembre.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Massimiliano Modena e le sue foto che “parlano”

“La fotografia è il grande amore della mia vita. Sono specializzato, in particolare, in reportage …

CAREMA. Un malore improvviso strappa alla vita l’ex sindaco Giovanni Aldigheri

Aveva 67 anni anni il vicesindaco Giovanni Aldigheri e nulla che facesse presagire la tragedia. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *