Home / Eventi / Altri Eventi / CASTELLAMONTE. Fiori, frutti e piante, la natura divina secondo gli artisti della ceramica

CASTELLAMONTE. Fiori, frutti e piante, la natura divina secondo gli artisti della ceramica

La terza sezione della Mostra della Ceramica si svolge al Centro Congressi “Martinetti”, dove nell’ambito della mostra “Fruit & Vegetables” sono esposte una trentina di opere in terracotta colorata che hanno come ispirazione prevalente la frutta e gli ortaggi, doni preziosi di Madre Terra insieme a piante e fiori. Le opere, tutte ispirate a una lettura artistica e personale del tema della “Biodiversità”, sono state realizzate dai Maestri dell’Associazione Artisti della Ceramica in Castellamonte e da altri autori del Territorio. Ci piace ricordare i loro nomi e vi suggeriamo di visitare i piani dell’esposizione del Centro Martinetti che riserva molte ottime sorprese: Giuseppe Bellone, Maurizio Bertodatto, Elisa Bona, Daniela Borla, Marina Capra, Rossano Cavallari, Daniele Chechi, Miro Gianola, Livio Girivetto, Cristian Grandinetti, Maurizio Grandinetti (che è Presidente del sodalizio artistico), Susanna Locatelli, Paola Montresor, Selene Parisi, Sonia Perliinger, Brenno Pesci, Gianni Picazzo, Gianna Garino Picca, Angelo Pusterla, Germana Rossi, Alberto Schiavi, Laura Renza Sciutto, Ebe Tirassa, Mara Tonso, Elio Torrieri, Anna Torriero. Nella stessa sede è inoltre presente un’esposizione di stufe e di oggetti artigianali di ceramica curata dagli artigiani di Castellamonte. In particolare si segnalano le stufe a legna di Castellamonte, prodotto oggi tornato di grande attualità, in tempi in cui il calore generato da fonti sostenibili ha un valore etico-ecologico e la bellezza di questi capolavori di terracotta ce le fa apprezzare come vere e proprie opere d’arte e di design .L’Associazione Artisti della Ceramica non è soltanto uno dei fiori all’occhiello della Mostra, ma si segnala per una presenza attiva nella vita culturale della città recentemente sancita anche dall’apertura della sua nuova sede in Via Caneva 2, nei locali dell’ex Ospedale. La sede è stata affidata dall’Amministrazione Comunale in uso gratuito all’Associazione guidata da Maurizio Grandinetti che, oltre a pagare in proprio le utenze di luce e riscaldamento, in cambio dei locali garantirà attività di formazione e promozione dell’arte ceramica nelle scuole, con gli anziani e con tutti i cittadini che vorranno partecipare agli eventi promossi. Una bella scommessa, tutta “Made in Castellamonte”, per dare casa e spazio ad arte e cultura.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

VIALFRÈ. Musica: torna Apolide festival nei boschi e prati di Vialfrè

Si terrà dal 18 al 21 luglio e sarà organizzata per il primo anno in …

TRINO. Sfasciano la staccionata del parco e i giochi dei bambini: ci sono le immagini, due minorenni segnalati alla Procura

Hanno preso a calci - danneggiandola gravemente - la staccionata del parco giochi dei giardini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *