Home / BLOG / CASTELLAMONTE. Cronaca di una fine annunciata: giovedì l’ultima di Mazza

CASTELLAMONTE. Cronaca di una fine annunciata: giovedì l’ultima di Mazza

Sarà discussa giovedì 25 giugno la mozione di sfiducia presentata congiuntamente dalle opposizioni contro il sindaco di Castellamonte Pasquale Mazza. Sarà quindi nel corso del serata che verrà ufficializzata la crisi che darà luogo al commissariamento. 
Il sindaco non vuole per ora commentare quanto avvenuto durante la votazione sul Bilancio né anticipare le sue decisioni: “Quel che c’è da dire lo dirò giovedì in consiglio”. Precisa soltanto: “Non voglio mettermi sotto la tutela di nessuno e non sono disposto ad operazioni trasformistiche: l’unico modo per evitare il commissariamento sarebbe che i tre transfughi si dimettessero – visto che erano stati eletti come parte di un gruppo – lasciando subentrare i primi esclusi. Nel frattempo cercheremo ancora di approvare in giunta tutto quello che è possibile per venire incontro alle necessità dei cittadini”. 
Resta da vedere se Mazza sceglierà di annunciare le proprie dimissioni prima che la mozione di sfiducia venga discussa o preferirà lasciare che Ertola, Villirillo e Pautasso  votino apertamente contro lo schieramento di cui avevano fatto parte.
La mozione era stata presentata prima del consiglio di venerdì 19 giugno ma non inserita in quell’ordine del giorno. Il sindaco ha spiegato di averne rinviato la trattazione  “dopo aver sentito l’ANCI e la dottoressa Ferraris della Prefettura, che mi hanno confermato come le mozioni si discutano dal 10° al 30° giorno successivo alla presentazione”. Affermazioni contestate da Recco, che si è richiamato all’articolo 7 del Regolamento. E’ dovuto intervenire il segretario comunale per precisare che “la materia è disciplinata dal testo Unico, che stabilisce il limite massimo dei 30 giorni. Non sta scritto da nessuna parte che le mozioni vadano discusse nel primo consiglio”.

Commenti

Blogger: Caterina Ceresa

Caterina Ceresa
Autore e collaboratore de La Voce del Canavese nell'alto Canavese

Leggi anche

CHIVASSO. Natale: l’Ascom litiga con Castello

CHIVASSO. Natale: l’Ascom litiga con Castello. “Abbiamo appreso ieri che il Comune di Chivasso non …

CHIVASSO. Ci ha lasciati Ginetta Dondero

CHIVASSO. Ci ha lasciati Ginetta Dondero. Si è spenta, all’età di 80 anni, Maria Teresa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *