Home / Torino e Provincia / Castagneto Po / CASTAGNETO PO. In collina non si costruisce più?

CASTAGNETO PO. In collina non si costruisce più?

Riceviamo e pubblichiamo.

Ma che succede a Castagneto? Pare che con il nuovo Piano Regolatore Generale (PRG)  comunale, in particolare con il relativo Piano di Assetto Idrogeologico (PAI), non ci sia più alcun terreno idoneo a nuove costruzioni o ampliamenti, se non dopo perizia geologica che ne attesti la fattibilità. La maggior parte degli abitanti di Castagneto se ne è accorta solo ora, quando i termini per la presentazione delle osservazioni al suddetto PRG sono scaduti: erano trenta giorni dalla pubblicazione.

Ma come mai è successo questo? Perché il comune collinare, anche se a memoria d’uomo non si ricordano frane o cedimenti  di terreni, case o palazzi, è diventato improvvisamente fragile ed insicuro geologicamente? C’è il rischio concreto che possa accadere quanto avvenuto a Rosarno, o a Napoli con voragini improvvise? Rischiamo forse che la bella collina chivassese, magari dopo forti piogge, frani rovinosamente a valle? Gli appassionati della bicicletta potranno ancora cimentarsi sulla ripida strada che da Chivasso porta a Castagneto, serpeggiando fresca ed ombrosa tra gli aromatici boschi, portando il sudato ciclista  prima all’ingresso di Villa Bruni e poi alla deviazione per San Genesio?

Chi conosce da tempo i luoghi, magari possedendo anche competenze tecniche, ci dà una risposta rassicurante: a Castagneto, salvo eventuali casi particolari, non esistono rischi geologici. Secondo alcuni il problema è da imputare ad una stesura eccessivamente  restrittiva e prudente del PRG, probabilmente causata  dall’inesperienza sui terreni collinari da parte dei redattori tecnici.

Il Direttivo Lega di Chivasso auspica che il Comune di Castagneto recepisca le esigenze dei suoi cittadini e che la questione venga risolta adottando un criterio che difficilmente può essere tradotto in algoritmi o in termini burocratici, ma che di solito funziona e porta a risultati positivi: il buonsenso.

La Lega Nord di Chivasso

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Il marito di Simona Viceconte, 45 anni, suicida giovedì scorso a Teramo come la sorella Maura (51) - maratoneta e primatista dei 10 mila metri di fondo - è indagato per maltrattamenti

CANDIA. Aggredisce il figlio e la moglie con due martelli

Ha aggredito il figlio di 22 anni e la moglie di 61 anni con due …

Municipio ivrea

IVREA. Progetti di pubblica utilità. (Comunicato)

Il Comune di Ivrea, grazie a un bando della Regione Piemonte, avvia un programma di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *