Home / Torino e Provincia / Castagneto Po / CASTAGNETO PO. In biblioteca con “473slm”

CASTAGNETO PO. In biblioteca con “473slm”

Buon successo per le tre serate organizzate dall’Associazione Culturale 473slm di Castagneto, tema degli incontri i viaggi in bicicletta. Protagonisti venerdì sera Barbara De Polli, Daniele De Bernardis e Giovanni  Martinacci, che con altri due compagni Anita Zolfini e Mauro Paradisi hanno effettuato un viaggio in Islanda con le loro biciclette. Spettacolari paesaggi e natura incontaminata sono le peculiarità dell’isola spersa nel nord dell’oceano Atlantico, oltre ai fenomeni vulcanici e ai gayser l’Islanda è caratterizzata da paesaggi, così contrastanti tra loro, orizzonti infiniti, una gamma di colori e sfumature straordinari, ghiacciai immensi e cascate tanto potenti da far tremare il suolo. Durante il viaggio Mauro Paradisi e Giovanni Martinacci hanno effettuato spettacolari riprese che sono state poi montate nel film Islanda: “Nel paese dei ghiacci bollenti” un piacevole documentario di circa un’ora che ha fatto rivivere al pubblico le affascinanti emozioni vissute dai cinque amici di Giaveno, non nuovi a queste imprese, il Tibet, la Patagonia e capo Nord sono state altre mete che sono state attraversate in sella alle loro bici.

Un aspetto positivo ed esemplare è che durante le serate vengono raccolti fondi per progetti di solidarietà e beneficenza, quindi non solo divertimento e svago ma anche generoso altruismo.

La Presidente dell’Associazione 473 Isa Bozzolini ha ricordato al termine dell’incontro che le attività riprenderanno a fine estate, sono già in “cantiere” serate di film e resoconti di viaggi sempre nella biblioteca comunale. Per avere informazioni aggiornate si può consultare la pagina Facebook dell’Associazione.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SALASSA. Covid, morto il dottor Mauro Serena

SALASSA. Covid, morto il dottor Mauro Serena. Si è spento venerdì, in ospedale ad Ivrea, …

GASSINO. Nel 2017 morì a 13 anni. Si chiamava Beatrice. Il padre condannato a 20 mesi

8 novembre del 2017. Un giorno da dimenticare. Beatrice aveva 13 anni. Seduta sul sedile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *