Home / Piemonte / Alessandria / CASALE MONFERRATO. Eternit: sindaco Casale, giustizia e non vendetta
AULA DEL TRIBUNALE

CASALE MONFERRATO. Eternit: sindaco Casale, giustizia e non vendetta

“La città e il territorio esigono giustizia”. Così il sindaco di Casale Monferrato, Federico Riboldi, in merito al processo Eternit bis, la cui udienza preliminare riprenderà domani in tribunale a Vercelli. “Si riapre – afferma – una ferita dolorosissima per la comunità, ancora aperta dopo la sentenza della Cassazione del 2014. Un duro colpo che non ha sopito nei casalesi l’esigenza imprescindibile di giustizia legittima per le migliaia di vittime innocenti. Giustizia e non vendetta. Ma anche conforto e verità per i familiari. Il Comune sarà presente per esprimere solidarietà e sostegno anche alle associazioni, che hanno contribuito a creare tanti focolai di lotta all’amianto in tutto il mondo, non rendendo vana la tragedia vissuta dalla nostra comunità”. Riboldi sottolinea come, grazie alla sensibilità sviluppata negli ultimi anni, Casale abbia fatto passi da gigante nelle bonifiche: “si può dire che il territorio ha meno amianto in dispersione di tante altre aree in Italia e dei servizi sanitari dedicati che prendono in carico pazienti e famigliari dal momento della diagnosi, lungo tutto il percorso della malattia”. Con Aso e Asl si sta sviluppando un progetto di Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) “che renderà il nostro ospedale un riferimento mondiale”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORINO. Coronavirus: scuole e chiese chiuse. Salta anche la gita

IL VIRUS FA CHIUDERE SCUOLE E ATENEI Dal Piemonte al Veneto, dalla Lombardia all’Emilia Romagna, …

Cumiana

Coronavirus: Cumiana blindata, tre cinesi in quarante, chiuso il pronto soccorso di Tortona

Sono di Cumiana (Torino), marito e moglie, due dei sei pazienti piemontesi trovati positivi al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *