Home / Torino e Provincia / Casalborgone / CASALBORGONE. Chi sono i proprietari del Castello?

CASALBORGONE. Chi sono i proprietari del Castello?

Chi sono i nuovi proprietari del Castello di Casalborgone? E soprattutto: 1. Sono imprenditori esperti del mestiere che intendono svolgervi? 2. Conoscono bene il territorio nel quale vogliono investire? 3. Dispongono di adeguati capitali?

All’inizio della visura camerale della “Immobiliare Castello di Casalborgone s.r.l” si legge che l’attività esercitata dal 12 luglio 2017 è l’“organizzazione di feste e cerimonie”. I rami dell’attività sono esposti più in dettaglio qualche pagina dopo: organizzazione di convegni, conferenze, seminari, corsi di formazione; concessione in uso di strutture ricettive (tra cui residence) e alberghiere; attività di formazione aziendale; gestione di ristoranti, alberghi, residence, boutique hotel e fornitura dei relativi servizi, come la ristorazione e la somministrazione di alimenti e bevande; attività edilizia, esercitata in proprio o mediante appalto a terzi, e affitto, gestione e compravendita di immobili.

Cominciamo dai soldi. La società ha un capitale versato di 93.000 euro. Con quella cifra si compra appena un alloggio. Non si acquista nemmeno una tabaccheria. Con quali soldi ristruttureranno e gestiranno il grande castello, la cui sola manutenzione rappresenta già un bel costo? Sono domande che l’amministrazione comunale deve porsi. Chi interverrebbe se l’attività non avesse successo e i lavori, compresa la famosa strada nel pendio della collina, venissero lasciati a metà?

I nuovi proprietari conoscono bene il territorio? I soci della “Immobiliare del Castello” sono dieci. Solo due, Marcella Marsili e Marco Marsili, risiedono in  Italia, a Prato. Gli altri otto sono cittadini stranieri e non hanno la residenza nel nostro paese. Bramley Moira, cittadina britannica, risiede a Malaga in Spagna (23,5% della società). Kubes David, presidente del consiglio di amministrazione, austriaco, a Vienna (20%). Douglas Gary Major, statunitense, Houston, Texas (15%). Heer Dain Craig, statunitense, Houston, Texas (15%). Milasas Simone Anne, residente in Australia  (2%). Bowman Chutisa, Australia (1,5%). Bowman Steven Neale, Australia (1,5%). Mittermaier Susanna, residente in Austria (1,5%).

Può darsi che qualcuno di loro viva da tempo in zona. Può darsi che un casalborgonese sia il rappresentante di fatto della società. Non lo sappiamo. Dalla visura camerale si apprende che nel Comune di Casalborgone la società ha due addetti “indipendenti” (non dipendenti): chi sono?

I nuovi proprietari sono del mestiere? Sono attivi da anni nel settore alberghiero? Difficile saperlo. Dalla rete ricaviamo che alcuni fanno riferimento, a “Access Consciousness”. Potremmo definirli in prima approssimazione degli psicologi. Ma la loro ambizione non è tanto o solo quella di alleviare la sofferenza psicologica: inseguendo un vecchio sogno della filosofia, essi vogliono in qualche modo insegnare a essere felici. Susanna Mittermaier ha scritto “Psicologia pragmatica. Come essere follemente felici”.  Una felicità e una serenità non fuori dal mondo, ma dentro un mondo competitivo e ricco. Un equilibrio tra pace interiore e benessere materiale. Gary Gouglas e Steven e Chitusa Bowman hanno scritto “Benevolent Capitalism”. Lo stesso Gary Douglas, insieme a Dain Heer, ha pubblicato “I soldi non sono un problema, il problema sei tu!”. Un libro per “chi è costantemente in difficoltà col denaro, per chi ne spende troppo, per chi ne ha troppo, per chi ne ha troppo poco”. Gli autori vi “illustrano in maniera semplice e chiara i sistemi facili e sicuri da loro ideati per arrivare a creare una nuova, diversa realtà, ad abbandonare finalmente i preconcetti sui soldi e ad avere un rapporto sano con il denaro”.

Commenti

Blogger: Piero Meaglia

Piero Meaglia
Rosso relativo

Leggi anche

COASSOLO. Un carnevale coi fiocchi!

Sabato 22 febbraio come di consueto si sono svolti nell’oratorio di San Pietro di Coassolo …

IVREA. Ivrea: festival di architettura dedicato a Olivetti

Il festival di architettura dedicato a Olivetti. L’amministrazione comunale di Ivrea intende dedicare ad Adriano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *