Home / BLOG / CASALBORGONE. Per la Cassazione è lecito insultare chi non mantiene le promesse elettorali. E a Casalborgone?
Il Municipio di Casalborgone

CASALBORGONE. Per la Cassazione è lecito insultare chi non mantiene le promesse elettorali. E a Casalborgone?

La Suprema Corte di Cassazione con la sentenza 317 ha definito che è lecito insultare il Sindaco se non mantiene le promesse elettorali. Il principio si basa sul mancato rispetto degli impegni presi con gli elettori in campagna elettorale. In sintesi equipara le promesse elettorali con un [...]

Se vuoi continuare a leggere questo contenuto devi essere abbonato all'edizione digitale. Se hai già un abbonamento effettua il login, altrimenti vai sul nostro STORE (cliccando qui) e acquistane uno.


Commenti

Blogger: Amos Giardino

Amos Giardino
Dalla parte del cittadino

Leggi anche

TORRAZZA. Tragedia in ferrovia, uomo si lancia sotto il treno

Tragedia nei pressi della stazione di Torrazza Piemonte. Un uomo si è lanciato sotto un convoglio …

TRINO. Pane non poteva esporre quell’insegna anche dopo le elezioni amministrative

Circa un anno fa il Sinodo dei Sinistri – di cui fanno parte Giorgio Cognasso, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *