Home / Torino e Provincia / Casalborgone / CASALBORGONE. Così gli spagnoli descrivono le attività di “Access”
Il Castello di Casalborgone

CASALBORGONE. Così gli spagnoli descrivono le attività di “Access”

Come ormai è noto, il castello di Casalborgone è stato acquistato, circa quattro anni fa, allo scopo dichiarato di trasformarlo in un hotel di charme, dalla rinnovata società Immobiliare Castello di Casalborgone, formata in massima parte da soci e amministratori che appartengono anche all’associazione denominata Access Consciousness. Per saperlo è sufficiente verificare le quote societarie e la composizione del Consiglio di amministrazione dell’Immobiliare Castello di Casalborgone quali indicate in una visura alla Camera di Commercio di fine novembre 2020 (fra parentesi: l’impresa sembra in salita, per il momento a bilancio pare ci sia un passivo di circa quattro milioni, e, cronaca minima dal Capoluogo, anche in questi giorni le luci sono accese, notte e giorno, ma non si percepisce alcun andirivieni di “forestieri”).

Su questo giornale sono stati diversi gli articoli intesi a chiarire la natura di Access Consciousness, che a prima vista non appariva appartenere alla galassia delle imprese che possono vantare un minimo di tradizione nel settore del turismo, della ristorazione e della ricezione alberghiera.

Questa associazione, il cui fondatore e “guru” è il texano Gary Douglas, sembra piuttosto appartenere ad un’altra galassia, quella dei cosiddetti Movimenti del potenziale umano, che grosso modo dicono tutti la stessa cosa: ciascuno di noi ha potenzialità inespresse, capacità enormi che debbono essere riattivate, ma per portare alla luce il superuomo che già c’è in ciascuno di noi bisogna resettare la nostra mente, liberarla dagli ostacoli di ordine “psicologico” che frenano la compiuta realizzazione dei “superpoteri” che ciascuno di noi possiede a sua insaputa.

Questa “liberazione” ci fa diventare consapevoli di ciò che davvero potremmo essere. E’ una promessa che mescola e coniuga i sogni nel cassetto di molti, se non di tutti. Benessere, denaro, potere, sesso, salute e successo garantito in tutto ciò che ci piacerebbe essere, avere, fare.

La principale via specifica che Access Consciousness propone per ottenere questa liberazione dai limiti che tutti ci accorgiamo di avere e scatenare la nostra infinita energia è la tecnica del massaggio bar, fondata sulla supposizione che ciascuno di noi abbia sulla/nella sua testa 32 punti o barre che, opportunamente toccati, permettono appunto di resettare la mente liberandola da tutte le negatività (qualunque cosa questo voglia dire).

Ovviamente non c’è nessuna evidenza scientifica di questi 32 punti o barre: in compenso, per accedere a questi inestimabili benefici, che solo una medicina e una psichiatria ignoranti e prevenute si ostinano a non tenere nella giusta considerazione, bisogna essere ben disposti a aprire il portafoglio e a fidarsi completamente.

Pur essendo ormai da un pezzo a conoscenza di tutto ciò, Sindaco e amministrazione di Casalborgone non sembrano aver cambiato idea e continuano a credere di aver a che fare con “investitori internazionali” del settore turistico.

Anche il fatto clamoroso, ampiamente documentato su questo giornale, che alcuni membri di Access Consciousness, compreso lo stesso Douglas, siano entrati in una scuola elementare di Chivasso per far provare ai bambini i massaggi bar, non pare aver suscitato, non dico indignazione, ma almeno un qualche serio dubbio o ripensamento. Ma in fondo questo pare essere stato l’atteggiamento di tutte le istituzioni pubbliche, e della stessa Chiesa cattolica, che a nessun livello ha ritenuto opportuno pronunciarsi sul caso “massaggi bar alla Dasso”. Non ricordo un pronunciamento del Vescovo della diocesi di Ivrea o un’esortazione a prestare attenzione da parte di qualche parroco di Chivasso o della zona.

Diverso pare invece – molto duro e preoccupato – l’atteggiamento dei cattolici in Spagna e in America latina. E’ del 30 agosto 2020 un articolo comparso sul sito “Religión en Libertad” che ripropone l’analisi fatta pochi giorni prima da Luis Santamarìa sulla piattaforma “Portaluz”, con il titolo, già di per sé significativo, «Access Consciousness», la nueva técnica de manipulación mental y estafa económica del New Age (Access Consciousness, la nuova tecnica di manipolazione mentale e di raggiro economico del New Age).

Il termine spagnolo “estafa” è traducibile in italiano con frode, truffa o raggiro.  Religión en Libertad è un sito della Fundación Nueva Evangelización para el siglo XXI, formata non da religiosi ma da fedeli cattolici, che però sta sotto la tutela della Chiesa cattolica, nello specifico dell’arcivescovado di Madrid.

L’articolo pubblicato dal sito cattolico spagnolo non aggiunge molto a quanto tutti i lettori de “la Voce” hanno già potuto sapere in questi anni.

Ciò che di importante comunica è però il rifiuto netto del mondo cattolico rispetto a queste pratiche e a queste dottrine. Di seguito mi limiterò a proporre, traducendo dallo spagnolo, una sintesi della parte conclusiva di questo articolo.

Ecco le considerazioni con cui termina il suo articolo Luis Santamaria:

“In Sii te stesso, cambia il mondo [ Being you, changing the world], uno dei libri di Dain Heer [altra figura di rilievo in Access], così ci si rivolge al lettore: ‘Tutto quello che hai pensato di essere, non è sufficiente. Tu sei molto più grandioso di qualsiasi cosa tu possa pensare. Tu sei un’energia di Essere che non si è mai vista prima. Adesso è il tempo di esserlo, di incarnarlo e di recepirlo, di accogliere le possibilità che vanno oltre questa realtà’.

Con un discorso che esalta il potenziamento di sé e l’autorealizzazione – tanto di moda oggi nell’ambito dell’autoaiuto e della psicologia positiva –, si sta facendo passare un metodo del potenziale umano: ogni persona ha capacità infinite che non sono sfruttate, e questa tecnica è concretamente capace di dispiegare quelle potenzialità, arrivando a una divinizzazione dell’uomo.

Continua Santamarìa:

“Utilizzando Access Bars, secondo la pubblicità di questi corsi, scopri che tu sai, che tu sei il creatore della tua vita e del tuo vivere, e dalla conoscenza puoi passare alla capacità di trasformare la realtà: ‘in queste lezioni, Heer ti dà accesso a strumenti reali, pragmatici e dinamici, alla coscienza energetica per creare la vita che tu davvero vuoi avere e il mondo in cui davvero vuoi vivere’. Un’esca molto allettante… ma irreale. L’essere umano non è creatore della realtà. E non può trasformare magicamente le cose che lo circondano. Perché di questo stiamo parlando: di una tecnica che promette di mettere fine con l’arte magica a tutto ciò che di negativo sta vivendo una persona, risolvendo i suoi problemi e aprendole le porte di una nuova realtà desiderata. Però la realtà non è così e non funziona tramite la magia. […]

Ancora una volta, ci troviamo di fronte un movimento del potenziale umano che non solo può colpire coloro che cadono nelle sue reti rendendoli vittime di un raggiro economico ma che li può trasformare in schiavi di un gruppo o di un leader senza scrupoli – qualcosa ogni volta più frequente nella galassia New Age – e, dal punto di vista spirituale, allontanarli dall’incontro con Dio e dall’impegno verso gli altri, lasciandoli più vulnerabili a un pensiero esoterico e magico nel quale è più facile l’azione devastatrice del demonio”.

Personalmente non sono credente, tuttavia penso che, demonio a parte, queste parole dovrebbero essere occasione di riflessione per tutti, a partire dalle gerarchie ecclesiastiche per arrivare non solo ai cattolici, ma a tutte le persone di buona volontà.

Ermanno Vitale

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Costantino (Ciss): “Questo Covid è peggio di una guerra”

CHIVASSO. Costantino (Ciss): “Questo Covid è peggio di una guerra”. Gian Paolo Costantino,  53 anni, …

CHIVASSO. Elezioni 2022: s’allontana il Castello-bis

CHIVASSO. Elezioni 2022: s’allontana il Castello-bis. Gianna Pentenero di Casalborgone alza la posta e si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *