Home / BLOG / CASALBORGONE. Comune aperto a tutti, tranne a Baggio
Il Comune di Casalborgone

CASALBORGONE. Comune aperto a tutti, tranne a Baggio

Nell’albo pretorio del Comune è stato pubblicato il verbale del consiglio comunale del 29 marzo. Vi sono trascritte le risposte pronunciate in aula dal sindaco Francesco Cavallero in risposta alle quattro interrogazioni presentate da Eugenio Baggio. Che è rimasto nei fatti l’unico consigliere a esercitare il controllo dell’amministrazione e a fare opposizione, come dimostrano proprio queste interrogazioni.

Non è chiaro a questo punto che ruolo esercitino in consiglio Luca Deandrea e Armando Italiano. I due ex compagni di Baggio potrebbero dichiarare apertamente che sono entrati a far parte della maggioranza e in questo modo diventerebbe anche formalmente chiarissimo che in Consiglio sono 10 contro 1: un rapporto di forze così squilibrato a favore del sindaco non si trova in nessun Comune della zona. Senza contare che fare opposizione da solo per altri quattro anni potrebbe sfiancare anche il tenace Baggio.

In una delle interrogazioni Baggio aveva chiesto di conoscere: “1. L’elenco di chi risulta in possesso delle chiavi degli uffici comunali; 2. L’elenco di chi risulta autorizzato a entrare liberamente negli uffici comunali, in quali aree e con quali modalità”. Replica di Cavallero: “Il sindaco risponde che le persone autorizzate sono numerose: i consiglieri di maggioranza, gli operai, imprese, volontari, dipendenti delle imprese di pulizie, ecc… Tali soggetti sono autorizzati a entrare in Comune”. Ma questa è una “non risposta”. Baggio chiedeva evidentemente nomi e cognomi di chi ha le chiavi del Comune e può entrarvi liberamente anche nelle ore di chiusura, quando non ci sono i dipendenti. E di chi può, in orario di apertura, stare al di là del vetro degli sportelli. E questi nomi e cognomi continuiamo a non conoscerli.

Tra parentesi, non si comprende perché i consiglieri di maggioranza sì e quelli di minoranza no. Siccome la “minoranza”, o meglio l’opposizione, è costituita dal solo Baggio, le parole del sindaco potrebbero anche venire lette in questo modo: tutti i consiglieri sono autorizzati tranne Baggio.

Ma torniamo alla questione delle chiavi. Baggio aveva già posto il problema nel consiglio comunale del 25 luglio 2017, quando – con il suo solo voto contrario – era stato approvato il regolamento dei volontari: “il consigliere Baggio chiede che i volontari che effettueranno attività a loro affidate presso gli uffici comunali, siano accompagnati dai Responsabili o in alternativa dai dipendenti comunali per evitare eventuali furti o manomissioni di pratiche amministrative. Richiede altresì che gli interventi all’interno delle aree boschive vengano effettuati previa autorizzazione da parte dei proprietari”.

Il riferimento di Baggio alle pratiche amministrative trova un riscontro proprio nel regolamento dei volontari: tra le attività che essi possono svolgere vi è la “collaborazione con gli uffici comunali sulle attività amministrative”. 

Ci sono oggi volontari che si occupano, insieme ai dipendenti, delle pratiche dei cittadini e che ne possono maneggiare e leggere i documenti? Non lo sappiamo, il sindaco nulla ha detto in proposito.

Abbiamo cercato i nomi dei volontari sul sito del Comune. Lo avevamo già fatto un mese fa. Nemmeno stavolta li abbiamo trovati. Il regolamento stabilisce: “Presso l’Ufficio Segreteria è istituito l’Albo dei Volontari a cui sono iscritti tutti i cittadini che abbiano presentato la richiesta e siano stati considerati idonei”. L’albo sarà in segreteria, ma nel sito non si trova.

Commenti

Blogger: Piero Meaglia

Piero Meaglia
Rosso relativo

Leggi anche

Ospedale Ivrea

Coronavirus. I grafici del contagio in Canavese. Aggiornamento sabato 4 aprile

In tutta l’Asl To4 la situazione resta critica a Bosconero, Chivasso e Rivarolo. I morti …

L'ospedale di Chivasso

CHIVASSO. Coronavirus: salgono a 83 i positivi. 158 persone in isolamento

CHIVASSO. Coronavirus: salgono a 83 i positivi nella giornata di oggi, sabato 4 aprile Dai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *