Home / Home / “Caro Franco, questa volta dico davvero stop”

“Caro Franco, questa volta dico davvero stop”

La rottura era già stata annunciata sul palco, a distanza di una manciata di minuti dalla proclamazione di Miss e Mister Settimo 2013. Sabato 13 luglio, la settimese Ingrid Di Corato, conosciuta come conduttrice televisiva, eletta Miss Eleganza ai tempi di Dario Oliviero, alias Gabriel Garko, aveva detto basta. Stop al Gran Galà, almeno per quanto riguarda la sua partecipazione come presentatrice.
Gli attriti si erano già visti e sentiti sul palcoscenico, mentre i riflettori erano stati appena spenti. Francesco Nocerino, il patron della rassegna, si è intrattenuto con i suoi più stretti collaboratori e non sembrava corresse buon sangue. Ingrid Di Corato è salita sulla sua auto voltando le spalle al palco, correndo via sotto la pioggia dopo aver detto, sottovoce “Mi dimetto da Miss e Mister Settimo”. Detto, fatto.
“Si lavora un anno per arrivare ad essere pronti per quella serata – dice Ingrid Di Corato, amareggiata – . Ognuno di noi ci mette l’impegno, la passione e la faccia, la propria credibilità. Non mi piace la piega che sta prendendo questo concorso di bellezza, al quale ho partecipato anch’io con piacere e al quale lego dei bei ricordi. Troppi imprevisti, situazioni di emergenza da tamponare. Per questo motivo, dico stop. Non ne voglio più sapere, almeno finchè le condizioni in cui si lavora saranno queste. Pensavo che la mia delusione svanisse in queste settimane di vacanza, invece non è successo”. Ma in tutto questo sfogo, c’entra il patron Francesco Nocerino? “Direi di sì – aggiunge Ingrid – . Nocerino non è affidabile come organizzatore e questo mette in bilico la credibilità della manifestazione e, soprattutto, anche quella di coloro che lavorano dietro le quinte. Naturalmente, io parlo a titolo personale”. Effettivamente, quest’anno il concorso ha avuto parecchi problemi ad essere messo in scena. Prima sono state annunciate tre date, due per i concorsi di bellezza (uno per gli Over 40 e l’altro per i ragazzi) e una per una rassegna canora. Ma i tempi sono difficili e ci si è dovuti accontentare di una serata soltanto. In più, anche il maltempo ha contribuito a rendere l’umore nero come il cielo che ormai da parecchie edizioni accompagna immancabilmente l’elezione della miss cittadina. Quasi un record di jella, per chi ci crede. Ma non è natura
“Sono amareggiata: non penso soltanto ai ragazzi che salgono sul palco – conclude Ingrid Di Corato – . Penso anche ai commercianti che hanno partecipato come sponsor, in epoche così difficili. Non si può sempre arrivare allo stremo, fino all’ultimo secondo. Ho sempre cercato di comprendere le difficoltà, ma questa volta Nocerino mi ha davvero deluso”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

coronavirus spesa

SETTIMO. Controlli contro i rincari ingiustificati dei beni di prima necessità

Attenzione ai rincari. È questo il richiamo che arriva dai consiglieri dell’opposizione che, sabato, hanno …

SETTIMO. Papà malato di coronavirus, nessun tampone a suo figlio

Un padre ricoverato in ospedale e un figlio, probabilmente, positivo a casa. È questa una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *