Home / Torino e Provincia / Carmagnola / CARMAGNOLA. Puntura calmante a paziente che muore, indagato infermiere

CARMAGNOLA. Puntura calmante a paziente che muore, indagato infermiere

Ha somministrato un calmante ad un paziente, poi morto, al solo scopo di sedarlo e lavorare di meno. E’ l’accusa nei confronti di un infermiere, indagato per omicidio aggravato al termine delle indagini dei carabinieri del Nas coordinate dalla procura di Asti. Il decesso sospetto nel 2015 presso l’ospedale di Carmagnola (Torino). L’operatore sanitario è accusato di avere provocato, con la somministrazione del farmaco, la crisi respiratoria che ha ucciso il paziente.
Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe anche ostacolato i soccorsi: quando il paziente si è sentito male, non ha detto nulla al personale medico di quella puntura, effettuata senza alcuna prescrizione medica e in assenza di adeguate condizioni e modalità d’uso. Un antidoto, presente nel reparto e pronto all’utilizzo, poteva infatti salvare il paziente. Per questo motivo il procuratore di Asti, Laura Deodato, contesta all’indagato le aggravanti di avere agito per motivi futili e abbietti.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

RIVARA. “Data Officine” promuove la rassegna “Cinema d’Impresa all’aperto”

Data Officine, storica azienda familiare di Rivara attiva nel Canavese sin dagli inizi del Novecento, …

Il sindaco di Saluggia, Firmino Barberis

SALUGGIA. Solo chiacchiere e distintivo (e tanti soldi)

Facciamola tutta, allora, la storia. Firmino Barberis al Comune di Saluggia è stato – nell’ultimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *