Home / Torino e Provincia / Carmagnola / CARMAGNOLA. Lavoro nero: morì di caldo nel torinese, quattro indagati
Indagati

CARMAGNOLA. Lavoro nero: morì di caldo nel torinese, quattro indagati

Quattro persone sono state indagate dalla procura di Asti per la morte di Ioan Puscasu, il bracciante romeno di 46 anni ritrovato senza vita lo scorso 17 luglio a Carmagnola (Torino), vicino alla serra in cui lavorava, forse a causa del gran caldo di quei giorni. Il pm Francesca Dentis ipotizza, a vario titolo, i reati di omicidio colposo e omissione di soccorso per il datore di lavoro, per sua madre, per il padrone di casa e per il cognato della vittima.

Come anticipato sulle pagine locali de La Stampa, quando il cadavere fu ritrovato, i carabinieri accertarono che era stato rivestito e spostato: probabilmente, secondo gli investigatori, si era trattato di una messinscena per evitare collegamenti tra la morte e l’attività lavorativa del bracciante.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

TORRE PELLICE. Religioni: al via domani Sinodo Chiese metodiste e valdesi

Si apre domani a Torre Pellice (Torino), il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi. 180 …

PINEROLO. Ubriaco, aggredisce barista che non gli versa più da bere

Ubriaco, si è scagliato prima contro il titolare di un bar di Pinerolo che si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *