Home / Eventi / Altri Eventi / CAREMA. Giovedì 26 torna la Festa dell’Uva

CAREMA. Giovedì 26 torna la Festa dell’Uva

Torna, dal 26 al 30 settembre il consueto appuntamento con la festa dell’uva. Sono, con questo, 67 anni che viene organizzata la “Festa dell’uva e del vino di Carema” richiamando l’attenzione su un prodotto di grande qualità e su di un paesaggio unico nel suo genere, quest’anno si celebra inoltre il 52° anniversario di riconoscimento della D.O.C. Carema una delle prime in Italia.  La millenaria cultura enologica di Carema di cui il “D.O.C. Carema” è il simbolo, i rinomati vigneti, tutti rigorosamente coltivati a pergola sui caratteristici terrazzi sormontati dai “pilun” di pietra che sorreggono le pergole, hanno rappresentato e rappresentano ancora oggi una realtà di grande importanza sia dal punto di vista ambientale-paesaggistico, sia come risorsa da valorizzare in termini turistici, economici e produttivi. Questa manifestazione rientra, quindi, in un articolato ed ambizioso progetto, nel contesto di una migliore promozione e valorizzazione del territorio, dell’artigianato locale e dei prodotti tipici. La scorsa edizione ha visto nella sola serata di sabato la presenza di oltre 3000 visitatori entusiasti. La manifestazione, a riprova del suo oggettivo e innegabile interesse che trascende anche l’ambito provinciale, ha ottenuto il patrocinio della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino.  

“L’amministrazione comunale – racconta il sindaco Flavio Vairos – porge un sentito ringraziamento a tutti gli enti ed ai singoli cittadini che offrono il loro prezioso aiuto per la rinascita di questa festa e sarà lieta di accogliere a chi intenderà condividere con noi, nell’arco dei quattro giorni, i vari eventi programmati. Come amministratori intendiamo rivolgere un sincero ringraziamento alle famiglie proprietarie delle antiche cantine, suggestivi ambienti protagonisti di questo evento per noi speciale.  Da poco sindaco ma caremese da sempre, sarò grato di condividere con voi la tradizionale festa dell’uva che ha l’intento di far conoscere il territorio ed apprezzare il risultato capace ed impegnativo lavoro di tutti i viticultori”. Si parte, dunque, giovedì 26 settembre con il concerto della banda dei Carema, alle 20,30, presso la tensostruttura. Venerdì, invece, andrà in scena la “Corsa dei vigneti”, alle 17. In serata, invece, ci sarà l’apertura del stand gastronomico. Si prosegue sabato 28 settembre con l’inaugurazione della mostra “Arte-Artigianato, il Vago Confine”, presso la Cappella di San Matteo. Alla sera, invece, il tradizionale appuntamento con “Andar per Canitne”.

Appuntamento, domenica, poi, con le tradizionali premiazioni e l’ufficiale apertura della festa con le autorità cittadine. Si chiude lunedì 30 con la tavola rotonda sul Nebbiolo presso la Cappella di San Matteo. 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Il “Weekend della Salute” 19-20 ottobre 2019

Forti dell’esperienza acquisita nella precedente edizione, anche per quest’anno è stato  organizzato un Weekend dedicato …

LANZO – Il cibo all’alba del terzo millennio, tra cultura eccessi e salute

Si intitola “Il cibo all’alba del terzo millennio” il saggio di Mara Antonaccio edito da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *