Home / Torino e Provincia / Caravino / CARAVINO. Alberi pericolanti: dopo l’ordinanza sono partiti i lavori di abattimento
Il municipi di Caravino

CARAVINO. Alberi pericolanti: dopo l’ordinanza sono partiti i lavori di abattimento

Continuano gli interventi di abbattimento delle piante sulle strade provinciali sp. 264, sp. 80 e sp.56 che vedono il Comune di Caravino coinvolto ormai da quattro mesi.

Nel mese di novembre abbiamo ricevuto l’ordinanza da parte della Città Metropolitana”, ha affermato Maurizio Corazza, responsabile dei lavori, “con l’invito a predisporre atti di competenza del Comune che imponessero l’abbattimento degli alberi nelle tre provinciali. Poiché la presenza di queste piante poteva essere pericolosa per le persone e poteva creare difficoltà nel transito”.  Considerata l’estensione dell’area, si è provveduto a interpellare un  professionista esterno per una valutazione puntuale delle piante radicate che potevano costituire un pericolo serio.  Dopo l’intervento del dott. Patti, abbiamo emesso un’altra ordinanza invitando a procedere con estrema urgenza. A questo richiamo hanno risposto subito alcuni soggetti che si sono adoperati per liberare una buona fetta delle zone con alberi pericolanti lungo la strada”. “Tutte le piante”, ha precisato, “sono proprietà di soggetti terzi, quindi i costi sono a carico dei singoli”. “Adesso procederemo alla valutazione degli interventi fatti”, ha aggiunto, “e verosimilmente affideremo a una ditta esterna l’incarico di liberare completamente tutte le strade. L’obiettivo era di procedere a una soluzione che prevedesse l’abbattimento della totalità degli alberi ma non è detto che si riesca”. “Con l’inizio della primavera i lavori dovranno essere terminati”, ha concluso, “non siamo in una condizione di allarmismo conclamato, ma di certo questa situazione necessita di essere definita”.

Commenti

Blogger: Martina Gueli

Martina Gueli
Artisticamente parlando

Leggi anche

SETTIMO TORINESE. Nuove nomine per il Cda di Fondazione Ecm. Presidente Rissio, con Sannino e Bianchini

È diventato ufficiale giovedì 12 settembre il nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Ecm. Il presidente, …

SETTIMO TORINESE. Del Vago: “Piastra positivista? Vedremo cosa riuscirà a fare”

“Ho pensato ad una corrente filosofia a cui associare la sindaca Piastra. Positivista…? Sofista….? Sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *