Home / Sport / Altri Sport / CANOA SLALOM. Cancellata la tappa di Coppa del Mondo di Ivrea
Stadio della Canoa Ivrea

CANOA SLALOM. Cancellata la tappa di Coppa del Mondo di Ivrea

Il Board dell’International Canoe Federation ha confermato la cancellazione e il rinvio di tutti gli eventi internazionali programmati dall’inizio della pandemia fino a settembre, compresa la prima tappa della Coppa del Mondo di canoa slalom in programma allo Stadio della Canoa di Ivrea.

Tuttavia, ha lasciato aperta la possibilità di svolgere competizioni internazionali tra settembre e dicembre 2020, se le condizioni lo consentiranno. Il Board ha sottolineato che qualsiasi decisione su possibili eventi futuri dipenderà dalle regole e dalle restrizioni in vigore nel paese ospitante e dalle indicazioni per far competere gli atleti in sicurezza, oltre che dalle seguenti tre condizioni: tutte le federazioni dovranno essere in grado di arrivare sul luogo dell’evento, tutti gli atleti dovranno avere un sufficiente periodo di allenamento prima della competizione ed il costo del viaggio internazionale dovrà essere accessibile per i partecipanti.

L’ICF ha altresì rinviato a fine settembre i Campionati Mondiali di canoa slalom Junior e Under 23 e i Campionati Mondiali non olimpici di canoa velocità (erano originariamente previsti per l’inizio di luglio a Lubiana e Szeged). Una decisione definitiva verrà presa per fine maggio.

Le tappe di Coppa del Mondo di canoa slalom fissate a Pau (Francia) e Praga (Repubblica Ceca) sono state provvisoriamente riprogrammate tra ottobre e novembre, mentre i Campionati Mondiali non olimpici di Markkleeberg (Germania) sono stati spostati ad ottobre.

I Campionati del Mondo di ocean racing previsti in Portogallo e la finale di Coppa del Mondo di canoa discesa restano in programma per settembre, mentre i Campionati del Mondo di canoa polo di Roma sono stati rinviati ad aprile del 2021.

L’ICF lavora a stretto contatto con i Governi e i comitati organizzatori e rivedrà le decisioni sullo stato di ciascun evento circa tre mesi prima dall’inizio della competizione.

Durante il Board ICF sono stati approvati i possibili bilanci, tenendo conto di tutti gli scenari possibili, compresa la remota possibilità della cancellazione delle Olimpiadi, evidenziando comunque una capacità gestionale efficiente per affrontare ogni scenario di crisi che dovesse prospettarsi.

L’ICF ha poi approvato le modifiche al regolamento tecnico che consentiranno la pubblicazione di un nuovo sistema di qualificazione per Tokyo 2020, attualmente in fase di revisione da parte del CIO.

Infine il Board ha esaminato le possibili opzioni nel caso in cui il Congresso ICF di quest’anno, previsto a dicembre nelle Filippine, non potrà essere svolto. La prossima riunione è prevista per fine giugno.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BORGOFRANCO. Il comune rischia il dissesto: gravi irregolarità nei Bilanci dal 2017 al 2019

Lettera shock della Corte dei Conti: i Bilanci degli ultimi tre anni non quadrano. Sono …

sagra pesca ripiena

VAUDA DI ROCCA. Annullata la Sagra della Pesca Ripiena

Tutti ci abbiamo sperato, tutti ci abbiamo anche creduto. Da quando il 9 giugno, sulla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *