Home / Sport / Altri Sport / CANOA SLALOM. De Gennaro settimo nella finalissima del K1 maschile

CANOA SLALOM. De Gennaro settimo nella finalissima del K1 maschile

Termina, senza ulteriori medaglie, il weekend di gare sul canale di Penrith, dove si è chiuso nella notte l’Australian Open 2019 di canoa slalom, primo appuntamento ufficiale per la squadra azzurra che si trova nella cittadina in provincia di Sydney già da inizio gennaio, seguita dai DT Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldi, per svolgere al caldo la prima fase di preparazione dell’importante anno dedicato alle qualificazioni olimpiche.

Dopo l’avvio di bronzo nel C1 con Raffaello Ivaldi ed il consecutivo 4° posto per Roberto Colazingari, è stato Giovanni De Gennaro a fermare il cronometro sul 7° tempo della finalissima del K1 maschile. In gara anche Zeno Ivaldi, out dalla finale con un amaro 20° posto, inciampato in un tocco di porta.

L’ultima giornata di gare ha, quindi, chiamato in causa i kayak maschili che purtroppo non riescono a portare a casa un risultato da podio ma mettono in acqua prove da considerare più che positive dimostrando di essere competitivi. Il K1 più veloce è quello di Giovanni de Gennaro (CS Carabinieri) che qualifica la barca con un 90.16, entrando in finale con il nono tempo. Nell’ultimo atto taglia poi il traguardo su un tondo 90.00, migliorando di 16 decimi e chiudendo 7°. L’oro va al britannico campione olimpico Josep Clarke, che con 6 centesimi di scarto vince sull’atleta di casa Lucien Delfour (87.56), argento davanti al fuoriclasse tedesco Sebastian Schubert (88.63).

Un tocco di palina con il caschetto sulla porta in risalita n°16 preclude al K1 di Zeno Ivaldi, portacolori della Marina Militare, di scendere in acqua per la lotta al podio. Sono 2 secondi di penalità, che si aggiungono ai netti 90.06 del percorso, a spingerlo in ventesima posizione.

“Due atleti che hanno dimostrato lucidità e una buona base fisica per il periodo dell’anno”, commenta il DT Daniele Molmenti. “La penalità millimetrica di Zeno è sintomo di ricerca di spazi sempre più minimi e va accettata. Mentre Giovanni è riuscito ad esprimere il suo attuale potenziale e confermarlo. La squadra proseguirà il collegiale qui a Penrith – conclude – mentre settimana prossima avremo un’ulteriore banco di prova con gli “Oceania Championship”, gare che si disputeranno sullo stesso canale e con le stesse modalità di questo weekend.”

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO A 5. Claudio Marchisio e Mate partnership della L84 per continuare a vincere

Mate, società di proprietà dell’ex calciatore e bandiera della Juventus Claudio Marchisio e L84, società …

TIRO CON L’ARCO. Buone prove degli Arcieri Varian in vista dei Campionati Regionali

Inizia il 2020 e riprende l’attività agonistica per gli Arcieri Varian, che affronta le gare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *