Home / Torino e Provincia / Agliè / CANAVESE. Un milione di euro ai Comuni per le infrastrutture
Andrea Cane
Cane Andrea consigliere regionale

CANAVESE. Un milione di euro ai Comuni per le infrastrutture

Arriva in Canavese circa un milione di euro dei contributi della legge regionale n.18 del 21 marzo 1984, che mette a disposizione delle amministrazioni Comunali fondi per la sistemazione ed il miglioramento di infrastrutture stradali, cimiteriali, municipali e reti di illuminazione pubblica.

Molti Comuni del nostro Canavese – commenta soddisfatto il Consigliere regionale della Lega Andrea Canebeneficeranno di circa un milione di euro attraverso la partecipazione al bando che abbiamo approntato in Regione, tra quelli sotto i mille abitanti sono per esempio Carema, Pratiglione, Valprato Soana, Cintano, Andrate, Nomaglio, Borgiallo, Castelnuovo Nigra, Frassinetto, Traversella, Ingria, Chialamberto, Colleretto Castelnuovo e Lemie. I Comuni con popolazione superiore a 1000 abitanti, che avranno un contributo regionale fino a ‪160.000‬ euro saranno invece Villanova Canavese, Torrazza Piemonte, Aglié, Locana, Quincinetto, Oglianico, Foglizzo, San Giorgio Canavese e Viù‘”.

Siamo sulla strada giusta – prosegue Andrea Cane, Responsabile Enti locali del Carroccio piemontese – ho sempre creduto molto nella collaborazione tra gli enti maggiori e quelli locali, oggi possiamo veramente dire che, non solo il ‘Canavese C’è’, ma l’intero Piemonte è presente con tutte le sue piccole realtà territoriali, per la cui protezione e valorizzazione continuerò a battermi proattivanente con l’attuale Giunta regionale. Abbiamo un patrimonio che spesso è passato in secondo piano rispetto alle città maggiori e ai capoluoghi: oggi questa Maggioranza di centrodestra a trazione leghista ha dato un ennesimo segnale contro coloro che spingevano le fusioni dei Comuni o privilegiavano i grandi centri urbani in quanto forzieri di voti e preferenze. La politica per me è sempre stata composta da identità territoriali ed ideali federalisti, quindi oggi è un bel giorno per il Canavese e il Piemonte in generale”

Con la Legge Regionale 18 – conclude il Consigliere di Ingria Andrea Cane – e con l’attribuzione di questi contributi ribadiamo ancora l’impegno verso i piccoli Comuni, la Montagna e le identità territoriali che sono la preziosa materia su cui lavorare per un rilancio, dopo anni di appiattimento centralista e di scarsa attenzione alle peculiarità, che invece saranno le basi della futura Autonomia del nostro Piemonte”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

GASSINO. “Le carte parlano chiaro, il campanile è del Comune…”

Si torna, nuovamente, a parlare dell’ormai famosissima torre campanaria di Gassino. Tutto ruota attorno, da …

SAN MAURO. È pronto il nuovo parco della Pragranda

Dopo anni di attesa e dopo mesi di lavori finalmente è stato tutto ultimato. “Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *