Home / Torino e Provincia / Cambiano / CAMBIANO. Sciopero e presidio alla Pininfarina
Pininfarina
Pininfarina

CAMBIANO. Sciopero e presidio alla Pininfarina

Circa 150 lavoratori della Pininfarina, oggi in sciopero, manifestano davanti alla sede della Regione Piemonte per protestare contro i 14 licenziamenti annunciati a Cambiano e l’incertezza sulle prospettive dell’azienda. Una delegazione incontrerà il presidente della Regione Sergio Chiamparino e andrà poi in prefettura.
La Pininfarina ha in corso da mesi la trattativa con l’indiana Mahindri.

 “Oggi abbiamo chiesto e ottenuto attenzione da parte di Chiamparino, per parlare delle prospettive della Pininfarina di Cambiano: i licenziamenti non possono essere la tassa da pagare per chiudere l’accordo con Mahindra, che deve invece garantire sviluppo e occupazione”, spiega Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese. “Non abbiamo potuto esimerci – aggiunge – dal far presente al presidente della Regione le nostre preoccupazioni per le voci di questi giorni sull’Italdesign di Moncalieri e sugli effetti dello scandalo che ha colpito il gruppo Audi-Volkswagen. Due delle maggiori eccellenze italiane nel campo del design industriale attraversano una delicata fase di incertezza che richiede l’impegno di tutti: si tratta di oltre 1.300 lavoratori che rappresentano un patrimonio di competenza e professionalità che non può andare disperso”

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

Piazza Ottinetti

IVREA. Semplicità

Tra le attività virtuose che dovrebbero caratterizzare la politica, tra le quali ricordiamo costantemente: trasparenza, …

IVREA. L’appello a Elena Chiorino dei dipendenti dell’ex Cic oggi Csp

Un appello all’assessore regionale al lavoro Elena Chiorino. Lo stanno lanciando in queste ore i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *