Home / Torino e Provincia / Caluso / CALUSO. A breve il bando per l’allargamento della Statale 26
La strada statale 26

CALUSO. A breve il bando per l’allargamento della Statale 26

Sarà pubblicato entro la fine dell’anno il bando per i lavori di ammodernamento del tratto di Statale 26 tra Caluso e Chivasso. L’ha assicurato l’ingegnere della Regione Valter Bortolan. Ad annunciare l’imminente avvio dei lavori è il sindaco Maria Rosa Cena durante il Consiglio comunale di lunedì scorso, rispondendo ad un’interrogazione presentata dal gruppo di minoranza composto da Danilo Actis Caporale, Fabrizio Giaccone e Mariella Settia. Lo scorso febbraio il Governatore della Regione Piemonte Sergio Chiamparino aveva riaperto l’iter burocratico, mentre il Ministero delle Infrastrutture aveva accantonato i soldi per il progetto, che a sua volta è già stato inserito nella variante strutturale al piano regolatore di Caluso, documento urbanistico in fase di elaborazione.

Il progetto prevede l’ampliamento del tratto di carreggiata, dalla frazione Boschetto di Chivasso, per una lunghezza complessiva di otto chilometri. I lavori interesssano anche la realizzazione di una circonvallazione, che taglierà fuori il centro di frazione Arè. La circonvallazione confluirà in una nuova rotatoria in corso Torino di fronte all’hotel Erbaluce. L’ammodernamento della Statale 26 prevede la realizzazione di due corsie, per una larghezza totale della carreggiata di 10,50 metri, con una banchina per parte di un metro e mezzo.

Soddisfazione anche tra i chivassesi. Sul social network facebook, l’ex sindaco Andrea Fluttero non nasconde il suo entusiasmo.

Ho cominciato a seguire la realizzazione di questa indispensabile opera quando ero sindaco di Chivasso con il sindaco di Caluso Mauro Chianale – scrive Fluttero -. L’ho seguita successivamente come capogruppo in consiglio comunale Chivasso e come senatore. Da qualche anno i progetti erano pronti con tutte le modifiche discusse col territorio, ma nella graduatoria delle priorità dell’Anas regionale c’era sempre qualcuno davanti. Brava la sindaca di Caluso Mariuccia Cena che è riuscita ad avere l’appoggio del Presidente della Regione Chiamparino per ottenere finalmente il via libera dell’Anas per la copertura finanziaria. Il buon lavoro per il territorio da buoni frutti. Magari anni dopo, ma li da”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Criticità ponti: scattano limitazioni traffico pesante

Problemi strutturali sul viadotto 25 Aprile e sul ponte Adriano Olivetti, a Ivrea. Le prove …

VOLPIANO. Luigi Lia a “Chi l’ha visto?”, è scomparso da due mesi

Sono passati due mesi e non c’è ancora traccia di Luigi Lia,  il volpianese di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *