Home / Torino e Provincia / Caluso / CALUSO. Accusa di stalking la rivale, condannata per calunnia
Stalking

CALUSO. Accusa di stalking la rivale, condannata per calunnia

Una quarantenne di Caluso, Giulia Baro, è stata condannata dal tribunale di Ivrea a due anni e sei mesi per le calunnie a carico di una rivale in amore, Annamaria Notario, ex compagna dell’uomo che era riuscita a conquistare.
La Baro aveva denunciato per stalking la rivale ma quelle accuse si sono rivelate infondate. Alla Notario, però, residente a San Benigno Canavese, che per quella denuncia è stata anche arrestata nel 2014, sono stati tolti i tre figli minori. Ora il caso è stato riaperto: i legali chiederanno che la donna possa riabbracciare i figli. Il giudice Elena Stoppini, inoltre, ha chiesto l’invio degli atti alla procura per due carabinieri, al tempo in servizio alla stazione di Montanaro, che avrebbero appoggiato Giulia Baro nelle sue denunce.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

laboratorio covid

Situazione del contagio in Eporediese e Canavese. I grafici

* QUI I DATI DI TUTTI I COMUNI DELL’ASL TO4 * I dati sono in …

Emergenza Coronavirus

VOLPIANO. Il Coronavirus fa paura: 59 casi e 7 decessi

Un sabato nero per Volpiano. I casi di cittadini positivi al Coronavirus sono aumentati del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *