Home / BLOG / CALUSO. A Bruxelles successo per l’Erbaluce e i suoi produttori
Caterina Andorno con l’europarlamentare Adelchi Cirio e i produttori

CALUSO. A Bruxelles successo per l’Erbaluce e i suoi produttori

La presentazione dell’Erbaluce DOCG a Bruxelles affidata ai quattro produttori rappresentati del Consorzio di tutela e Valorizzazione Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese DOC, durante le giornate del 22 e 23 novembre, è stata un’esperienza positiva che ha portato maggiore consapevolezza ai singoli produttori rappresentanti del Piemonte e le sue specialità enologiche. A nome del Consorzio di Caluso si sono recati nel locale “Io sono il Piemonte in Brussels” o “Home Piemonte”, uno spazio apposito collocato nella sede della regione Piemonte a Bruxelles, Alessandro Comotto, rappresentante dell’azienda agricola la Masera di Piverone Canavese, Marcello Borsetto della Cantina sociale della Serra del Canavese, Carlo Gnavi e Bruno Giacometto che rappresentano le cantine del territorio di Caluso. In particolare durante la giornata di degustazione del 22 novembre, hanno spiegato ad un pubblico italiano e straniero omogeneo e numeroso, le loro peculiarità nella produzione di Erbaluce ed la storia della loro azienda. Caterina Andorno, presidente del Consorzio di Caluso, ha accompagnato i produttori a Bruxelles e al ritorno commenta: “Il fatto di portare le eccellenze del Piemonte in Belgio ci rende orgogliosi e ha consentito di farci conoscere anche al di fuori dell’Italia, tramite i nostri prodotti che rappresentano il nostro lavoro, fatto di qualità e passione. I produttori si sono confronti con le persone del posto, non solo i piemontesi che lavorano nella commissione europea ma anche i funzionari stranieri che hanno potuto pranzare nel ristorante dell’Home Piemonte, dove si possono degustare le specialità culinarie canavesane. È uno spazio enogastromico straordinario per chi vuole assaggiare il cibo della tradizione piemontese che durante queste giornate è stato accompagnato dal nostro vino Erbaluce DOCG”. Orgoglio del Consorzio e dei singoli produttori, la presenza dell’europarlamentare Alberto Cirio a cui Caterina Andorno invia le sue parole di ringraziamento “Per l’impegno preso nei confronti del Canavese e nei nostri riguardi. Inoltre ci tengo a ringraziare anche Fabrizio Polledro, gestore dello spazio dell’Home Piemonte di Bruxelles e l’assessore all’agricoltura della regione Piemonte, Giorgio Ferrero che ha reso possibile la nostra missione. È stato importante misurarci con un ambiente completamente diverso da quello nostro abituale. Visto il riscontro positivo da parte di chi ha partecipato, produttori, organizzatori e pubblico, ci sono tutte le prospettive per tornare anche nel 2019”.

Commenti

Blogger: Veronica Rossetti

Veronica Rossetti

Leggi anche

Hanno minacciato con frasi scioccanti e video via social le persone che gli avevano impedito di iscriversi all’albo delle associazioni settimesi per gestire un gattile:

IVREA. Violenza sessuale sulla figlia minorenne, condannato

Undici anni di reclusione per violenza sessuale aggravata nei confronti della figlia 14enne. E’ la …

VENARIA. Covid: ridotto l’orario del punto di primo intervento del polo sanitario

Ci risiamo. Il Punto di primo intervento del Polo Sanitario di Venaria, a partire da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *