Home / Sport / Calcio / CALCIOMERCATO. Pro Settimo Eureka su Panepinto e Ciappellano
Giampaolo Tosoni, direttore sportivo e allenatore della Pro Settimo & Eureka

CALCIOMERCATO. Pro Settimo Eureka su Panepinto e Ciappellano

Eppur si muove. Il mercato della Pro Settimo Eureka è ancora in uno stato embrionale, ma qualcosa comincia pian piano a prendere forma. Il direttore sportivo Giampaolo Tosoni è attivissimo su più fronti, al lavoro per allestire la rosa della prossima stagione. Una rosa che ripartirà dalle conferme di Gaudio Pucci, Taraschi e dei giovani Menon, Bianco, Sillano e Mosca. Questi, al momento, gli unici sicuri di rimanere in maglia blucerchiata, ai quali potrebbe presto aggiungersi anche Fumana. Si aspetta solo il sì dell’attaccante che dovrebbe arrivare proprio oggi a margine dell’incontro con il ds, che poi avrà un ultimo colloquio anche con Niada, sempre più sul piede di partenza. Per sostituire il faro del centrocampo, Tosoni ha messo nel mirino Fabio Panepinto, mediano classe 1992 cresciuto calcisticamente nel Settore giovanile del Toro e in uscita dal Chieri. Altro giovane interessante sul taccuino del direttore sportivo è Daniele Ciappellano, difensore ‘94 che ha mosso i primi passi proprio a Settimo, sponda viola. L’ex Sporting Bellinzago andrebbe a colmare il vuoto lasciato da Stefano Ignico (il quale ha ceduto alla corte serrata del Bra), ma qualora la trattativa andasse in porto non basterebbe; bisognerebbe infatti muoversi su un altro difensore per rimpiazzare anche Alessandro Alasia, le cui pretese economiche non sono certo in linea con le possibilità societarie. Stesso discorso per Mattia Piotto, alla Pro Settimo Eureka sin da bambino ma in procinto di lasciare a causa di una richiesta troppo esosa.

Proprio questo è uno degli aspetti che mister Fabio Nobili tiene ad evidenziare, in riferimento all’andamento di un mercato che gira attorno a cifre sempre più spropositate: “Non sono per nulla preoccupato per il mercato, anzi sono proprio tranquillo perché faccio parte di una società seria”, commenta l’allenatore che poi prosegue: “Bisogna far quadrare i conti ed è giusto che sia così: non abbiamo un budget mostruoso, quindi non possiamo cedere a ricatti da parte di nessuno: mi riferisco sia a giocatori nostri sia di altre squadre che abbiamo contattato. Chi ha certe pretese fuori dalla nostra portata, siamo obbligati, a malincuore, a lasciarlo andare per la propria strada”. Nobili analizza poi il mercato blucerchiato: “Oltre ad avere una sicurezza in porta, in questo momento il reparto messo meglio sembra essere il centrocampo. Quello che più mi preoccupa è invece la difesa, dove dovremo essere bravi a cercare i giocatori giusti, adatti al progetto e al mio modo di far giocare la squadra”. Il neo allenatore della Pro si sofferma poi sull’addio di Parisi e sugli obiettivi per la prossima stagione: “Sostituire  un giocatore come Parisi non sarà facile – ammette Nobili –, soprattutto dal punto di vista del nome e del blasone. Al suo posto cercheremo un giocatore di categoria o anche di categoria inferiore, purché sia in grado di garantire almeno una decina di gol alla squadra. Gli attaccanti sono molto importanti nel mio gioco, voglio che siano i primi difensori. L’obiettivo sarà ancora una volta la salvezza: proveremo a metterci alle spalle quelle sei squadre che ti permettono di stare tranquillo, anche se probabilmente sarà un campionato ancora più difficile rispetto allo scorso anno. Tuttavia sono ottimista e tranquillo: la società sta lavorando in maniera eccezionale e sono sicuro che qualcosa metteremo presto in campo. basta solo avere pazienza e attendere le occasioni giuste”.

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Avatar

Leggi anche

SETTIMO. Covid, a rischio i precari dell’Outlet

“Nei fine settimana i negozi del nostro outlet realizzano il 40% del fatturato. Il nostro …

SETTIMO. Covid, l’Outlet: “Nei fine settimana il 40% dei ricavi dei 90 negozi”

SETTIMO. Covid, l’Outlet: “Nei fine settimana il 40% dei ricavi dei 90 negozi”. “Nei fine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *