Home / Calcio Italia / CALCIO. Supercoppa: Christillin, vorrei stare con donne arabe

CALCIO. Supercoppa: Christillin, vorrei stare con donne arabe

“Un primo passo, piccolo ma meglio che niente”. Evelina Christillin, donna di sport – sciatrice e poi dirigente: è stata vicepresidente ed anima del comitato olimpico di Torino 2006, oggi è nel board della Fifa – accoglie con soddisfazione l’apertura alle donne anche se sole tra il pubblico della Supercoppa Italiana di calcio che si giocherà il 16 gennaio al King Abdullah Sports City Stadium di Gedda.
L’accesso sarà comunque ammesso solo in determinate aree riservate, cosa che ha continuato ad alimentare le polemiche in ambito politico e tra gli attivisti per i diritti umani. “Questo è un primo passo: meglio piccolo, che inesistente – è il punto di vista di Evelina Christillin -, è importante che si accendano i riflettori su queste tematiche. Meglio vedere una partita in cui le donne possono entrare in settori riservati piuttosto che non permettere loro l’accesso allo stadio”.
Un passo alla volta si può giungere alla metà, secondo la Christillin, alla parità di diritti tra uomini e donne: “Giusto giocare a Gedda, si accende un faro su questa situazione. Vero che siamo lontani dalla situazione ideale, è evidente, ma sapere che le donne possono andare allo stadio è un passo avanti enorme”.
Niente a che vedere con la vicenda Khashoggi, “le due cose non devono mescolarsi”, dice Evelina Christillin. “Purtroppo per impegni già presi non potrò essere presente – conclude -, ma potessi ci andrei non una, ma due volte. Una per me, la seconda per tenere compagnia alle donne arabe che vogliono andarci.
Passo dopo passo si abbattono le discriminazioni”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO. Champions: Juve; Sarri, voglio una risposta seria

Con il primo posto nel girone di Champions già in tasca Maurizio Sarri vuole una …

CALCIO. Juve; coro bianconeri “stiamo uniti e lavoriamo”

La caduta della Juventus all’Olimpico di Roma ha fatto rumore, ben più del primo insuccesso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *