Home / Torino e Provincia / Borgaro Torinese / Calcio. Serie D. Amarezza Borgaro Nobis: i gialloblu retrocedono

Calcio. Serie D. Amarezza Borgaro Nobis: i gialloblu retrocedono

I

l Borgaro Nobis ritorna in Eccellenza. I gialloblu non sono riusciti a ripetere la grande impresa della passata stagione e saluta la serie D con una giornata di anticipo. La sconfitta patita contro la Lavagnese condanna l’undici di Licio Russo alla matematica retrocessione. Una stagione non certo fortunata per il Borgaro Nobis che ha pagato a caro prezzo un girone di andata disastroso. La gara persa contro la Lavagnese è l’esempio lampante dell’annata negativa: squadra molle nei momenti salienti del match e poco concreta quando ha avuto le occasioni per colpire gli avversari. I liguri sono padroni assoluti della prima frazione di gioco. De Marino (in foto) tiene in piedi la baracca salvando i suoi in almeno tre occasioni. Poi a metà tempo Benassi perde ingenuamente un pallone, Saccà ne approfitta centra dalla destra per Simone Basso che da centro area insacca nell’angolino senza troppe difficoltà. Il Borgaro Nobis fatica a reagire e sia avvicina alla porta di Caruso solo con un tentativo di Del Buono da centrocampo che si perde di poco oltre la traversa. Anche nella ripresa è la Lavagnese a menare le danze e De Marino è ancora costretto agli straordinari su una botta a colpo sicuro di Avellino. I gialloblu sono troppo disordinati, ma un ingenuo Purro atterra in area De Bonis mandando Pinelli sul dischetto. Il bomber però spedisce clamorosamente alle stelle dagli undici metri. La Lavagnese in contropiede sfiora più volte il raddoppio andando a sbattere ancora su De Marino. Nel finale il Borgaro rimette tutto in discussione: Citterio è steso da Casagrande e questa volta dal dischetto Pinelli non sbaglia. Ma è un altro rigore a condannare la squadra di Russo all’Eccellenza: Saccà si invola verso la porta e a contatto con De Marino finisce a terra. Dagli undici metri Avellino si traveste da killer e manda il Borgaro Nobis all’inferno. Licio Russo potrebbe anche salutare i gialloblu.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

NUOTO. Festa grande Italia, Pellegrini d’argento nei 200

Federica Pellegrini continua a scrivere il suo libro da fuoriclasse assoluta e conquista l’argento nei …

NUOTO PARALIMPICO. Doppio record del Mondo gli Italiani per Gilli della Rari Nantes Torino

Tre medaglie d’oro e soprattutto due nuovi record del Mondo: non potevano andar meglio i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *