Home / Sport / Calcio / Calcio. Seconda Categoria. Girone D. Il Castiglione scappa, il CNH Industrial lo ribalta e torna in vetta da solo

Calcio. Seconda Categoria. Girone D. Il Castiglione scappa, il CNH Industrial lo ribalta e torna in vetta da solo

Con una prova di forza il CNH Industrial vince il derby e si riprende la vetta solitaria della classifica. Grande illusione per il Castiglione che dopo un gran primo tempo fatto di sostanza e attenzione strizzava già l’occhio alla grande impresa salvo poi crollare nella ripresa. La squadra di Somma era reduce da un paio di partite non brillantissime e a conferma della leggera flessione dopo un avvio di stagione scintillante dopo soli 11’ arrivava inesorabile il vantaggio del Castiglione firmato da un rasoterra dal limite di Alessandro Mattioli. La reazione dei settimesi non era particolarmente veemente nonostante un discreto predominio territoriale. La gara vivacchia e si prepara ad un finale di primo tempo esplosivo. Al 40’ Basso spara un gran diagonale che centra in pieno il palo e allo scadere Palumbo pennella un pallone che la testa di Rolfo trasforma in una perentoria incornata che Wittevenn disinnesca alla grande. Si ribalta l’azione e sempre di testa Diop costringe Leone alla gran risposta, ma sulla palla vagante spunta Merico che trova la zampata del 2-0. CNH che sembra tramortito, ma sull’ultimo pallone della prima frazione un tocco di mano in area castiglionese permette a Rolfo di andare sul dischetto e realizzare il gol che riapre i giochi. Si riparte dopo l’intervallo e dopo soli 3’ Basso fila via come un treno sulla sinistra, centra la sfera per l’accorrente Galietta che con un preciso rasoterra non perdona. Il Castiglione però non è matato. Anzi. L’undici di Rollè  si rimette a spingere e poco dopo l’ora di gioco Re penetra in area e va a terra a contatto con leone in disperata uscita. Il direttore di gara concede il secondo penalty di giornata, ma Diop è decisamente meno preciso di Rolfo e spedisce la sfera alle stelle. E’ l’episodio della svolta, perché il Castiglione si sgonfia e il CNH si ringalluzzisce. Nell’ultimo quarto d’ora i settimesi si allungano con decisione verso il successo. Palumbo spezza definitivamente l’equilibrio con un guizzo da opportunista nel flipper dell’area ospite. Nel finale ci pensa Marinaro a sigillare la vittoria con un gioiello su calcio di punizione che incenerisce Wittevenn. Soddisfatto per il successo mister Somma che ha visto i suoi rilanciarsi sia dal punto di vista morale che di classifica. “E’ una vittoria importante perché arrivavamo da un periodo un po’ complicato e ci siamo presentati in campo in formazione rimaneggiata. La squadra ha saputo reagire nel modo giusto dopo essere andata sotto contro un avversario valido”. Amarezza nelle parole del ds del Castiglione Antonio Orlando. “E’ un peccato aver perso questa partita perché abbiamo disputato un grande primo tempo e abbiamo messo sotto il CNH. Non mi sono andate giù alcune decisione dell’arbitro. Non ho nulla da rimproverare alla squadra e continuando di questo passo possiamo giocarcela contro chiunque”.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

NUOTO. Festa grande Italia, Pellegrini d’argento nei 200

Federica Pellegrini continua a scrivere il suo libro da fuoriclasse assoluta e conquista l’argento nei …

NUOTO PARALIMPICO. Doppio record del Mondo gli Italiani per Gilli della Rari Nantes Torino

Tre medaglie d’oro e soprattutto due nuovi record del Mondo: non potevano andar meglio i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *