Home / Sport / Calcio / Calcio. Promozione. La Chivasso: fiera dello spreco

Calcio. Promozione. La Chivasso: fiera dello spreco

La Chivasso è consapevole di aver gettato al vento un’occasione colossale per agganciare la Dufour Varallo e non restare per l’ennesima domenica all’ultimo posto solitario in classifica. Avanti 2-1 in casa del Briga i biancorossi si sono fatti agguantare dai novaresi al 96’ vedendo sfumare altri due pesantissimi punti. Il match è fin dalle prime battute equilibrato ed è caratterizzato da ritmi blandi. A metà frazione La Chivasso passa in vantaggio con Rosso che si inserisce con i tempi giusti su unn traversone di Simondi dalla sinistra e insacca. Succede poco altro con il Briga che non brilla e i biancorossi che controllano agevolmente la gara. Il pareggio dei padroni di casa arriva al 20’ della ripresa: Kouadio è bravissimo a procurarsi il penalty che costa al neo entrato Rasconà, autore del fallo, anche il cartellino rosso. Dal dischetto Parachini e fa 1-1. In inferiorità numerica La Chivasso getta in campo cuore e grinta e gioca un finale di partita davvero gagliardo. Dopo una bella parata di Ignazzi su Salvatore, sul fronte opposto Stroppiana sfiora il 2-1 che arriva puntualmente all’82’ quando un innocuo tiro-cross di Simondi vede Sapescu combinare la frittata. Il Briga si getta in avanti lasciando ampi spazio al contropiede biancorosso che si divora in maniera sciagurata il gol della sicurezza con Zaki che sotto misura spedisce sopra la traversa. All’ultimo assalto arriva il pareggio del Briga con una gran botta da fuori area di Fornara che lascia alla truppa di Paolo Scirè amarezza e delusione. Domenica La Chivasso ospiterà il pericolante Bianzè.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

CHIVASSO. Savino denuncia: “Il Comune incarichi un consulente

“L’anno scolastico a Chivasso non si può dire che sia iniziato sotto i migliori auspici”. …

CHIVASSO. Samara Challenge: ma perchè? Quando si scherza bisogna essere seri

Scherzare fa parte della natura umana. Si scherza da tempo immemore: dal serpente che prende …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *