Home / Sport / Calcio / Calcio. Promozione. Girone B. Il Settimo è sempre più in affanno

Calcio. Promozione. Girone B. Il Settimo è sempre più in affanno

E’ un punto che non fa bene a nessuno quello tra Settimo e San Maurizio. Per entrambe la classifica resta deficitaria: le violette non riescono ad uscire di bassifondi di una graduatoria che i blues smuovono restando però lontani da una possibile salvezza. Tra i viola l’unica nota lieta è l’esordio tra i pali del classe 2002 Emanuele Roggero. Il resto della squadra vaga per il campo in maniera confusa senza una vera e propria idea di gioco. In mezzo al campo manca un vero e proprio uomo d’ordine in grado di dettare i tempi di una manovra che risulta farraginosa e senza sbocchi. Pochi i palloni giocabili per Gambardella e Padoan, anche perché Trussardi non piazza mai una delle sue devastanti accelerazioni in grado di spezzare in due la difesa avversaria. Per dare una scossa alla contesa serve un episodio che arriva puntuale al 9’: Gambardella entra in area e va giù dopo il contatto con Dolce conquistando il calcio di rigore. Dal dischetto lo stesso Gambardella non sbaglia. Il vantaggio non sembra dare la scossa giusta al Settimo che continua a latitare. Il San Maurizio pur non creando tanto negli ultimi sedici metri avversari, con il passare dei minuti alza il proprio baricentro. In avvio di ripresa Padoan prova ad uscire dall’anonimato con due tentativi velleitari. Con il passare dei minuti il San Maurizio aumenta la propria intensità soprattutto grazie all’inserimento di Papa Tine che prova a far male dalla distanza con una conclusione deviata da Marra e che trova pronto alla parata un attento Roggero. Il Settimo non riesce a ripartire e i lanci lunghi a cercare le punti sono preda della difesa blues. Coì a 2’ dalla fine nuova doccia fredda per le violette che dopo il punto perso ad Ivrea ne lasciano per strada altri due pesantissimi quando su un piazzato di Bolfa il direttore di gara vede un mano galeotta in area settimese e indica il dischetto del rigore. Dolce è freddo quanto basta e firma l’1-1. La panchina di Massimo Pairotto potrebbe avere le ore contate.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

La Pro Eureka ha voglia di alzare l’asticella

CALCIO. Eccellenza. La Pro Eureka ha voglia di alzare l’asticella

Periodo di grande fermento in casa Pro Eureka per quello che riguarda il mercato. Il …

CALCIO. Pezzi da 90 in casa Junior Torrazza

CALCIO. Arrivano pezzi da 90 in casa Junior Torrazza

Lo Junior Torrazza continua a macinare lavoro in queste bollenti settimane estive. Il direttore sportivo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *