Home / Sport / Calcio / Calcio. Prima Categoria. Girone C. Il Gassino SR non perdona gli errori del Montanaro

Calcio. Prima Categoria. Girone C. Il Gassino SR non perdona gli errori del Montanaro

Con due colpi di bacchetta magica il Gassinosanraffaele ritrova grinta, lucidità (anche se solo a tratti) e soprattutto la vittoria. I gol di Cravero e Gazzera portano i gialloverdi al successo alla fine di una gara piacevole e aperta contro un Montanaro che ha da recriminare per una lunga serie di occasioni gettate alle ortiche. Nemmeno 1’ di gioco e Chiappero calcia clamorosamente sul palo da zero metri mentre sull’altro fronte Grosso avvia la sua giornata negativa sotto porta sparacchiando alle stelle a due passi da Cereser. Match vivace e al quarto d’ora Mascolo brucia una preziosa fiche incornando sul fondo un centro di Barbaro dalla destra. Passano 3’ e su azione partita da una rimessa laterale la sfera finisce a centro area sui piedi di Cravero che ciabatta il primo tentativo, ma non spreca la seconda chanche pilotando un sinistro imprendibile per Mautino. Il gol del vantaggio galvanizza il Gassino, ma non abbatte l’undici di Jimmy Morisi che con un Barbaro in veste di “rifinitore” va ancora vicinissimo al pareggio. Sul filtrante del numero 9 Mascolo è murato dall’uscita tempestiva di Cereser e sulla palla vagante Grosso ingigantisce l’errore dell’avvio non centrando una porta praticamente sguarnita. Gli ospiti spingono, ma si espongono al contropiede gassinese illuminato da un lancio di Battistello per l’accelerazione di Cravero che prova a prendere in contro tempo Mautino con un destro velenoso che sfiora il palo. Il forfait di Saraceno fa perdere a Davide Santoro qualità ed esperienza e il finale di tempo è ancora favorevole agli ospiti con Gottardo che esalta i riflessi di Cereser con una bordata da posizione invitante. Si riparte con le squadre che si allungano e con attimi di panico per il malore occorso al montanarese Piovesan e che si accascia a terra intontito da un colpo al capo subito in precedenza (trasportato all’ospedale di Chivasso è stato dimesso in serata). Il Montanaro esprime temperamento e condizione cogliendo un clamoroso palo con Cavagliato da centro area a Cereser battuto. Il Gassino abbassa leggermente il baricentro, ma non al punto da rinunciare al contropiede e colpisce inesorabilmente con un cross di Cravero dalla sinistra sul quale Gazzera, tracciate le coordinate, azzecca l’anticipo in spaccata sull’uscita di Mautino. Gli ospiti continuano ad attaccare con ritmo e determinazione anche se appaiono a volte troppo precipitosi. L’ultima grande occasione è per Bafunno con un colpo di testa a botta sicura che si infrange sul balzo portentoso di Cereser. Nel finale, con il Montanaro sbilanciato, Zucco coglie una clamorosa traversa con una bordata da centro area. Il 3-0 sarebbe stato veramente troppo pesante per una squadra che ha giocato una buona gara e che paga ancora una volta la sterilità offensiva. Due gol bastano a avanzano al Gassino per rilanciarsi anche se il Valdruento forse è già quasi irraggiungibile.

 

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

NUOTO. Festa grande Italia, Pellegrini d’argento nei 200

Federica Pellegrini continua a scrivere il suo libro da fuoriclasse assoluta e conquista l’argento nei …

NUOTO PARALIMPICO. Doppio record del Mondo gli Italiani per Gilli della Rari Nantes Torino

Tre medaglie d’oro e soprattutto due nuovi record del Mondo: non potevano andar meglio i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *