Home / Sport / Calcio / Calcio. Prima Categoria. Girone B. La Chivasso all’asciutto e la classifica piange

Calcio. Prima Categoria. Girone B. La Chivasso all’asciutto e la classifica piange

Gira tutto male al La Chivasso. Contro la Valdilana Biogliese arriva un’altra sconfitta che pesa come un macigno sul morale della truppa biancorossa e soprattutto sulla classifica. Nella settimana dell’ufficialità dell’approdo di Marilena Gisoldo all’Ettore Pastore al posto dei Giampiero Pitzalis, la squadra allenata da Francesco Parisi delude ancora una volta confermando di vivere un avvio di stagione burrascoso non solo a livello societario. Qualche screzio e difficoltà non mancano anche all’interno della squadra. In primis la reazione di Giuseppe Napoli al momento della sostituzione, con l’ex Venaria decisamente accigliato per il cambio e contrariato anche con qualcuno sulle tribune del Pastore. Parisi (la cui panchina potrebbe essere in bilico) per la sfida con i biellesi vara una squadra accorta con una sola punta (Davide Ignazzi) supportata da Napoli e dagli inserimenti in appoggio di Rosso. La manovra è lenta e farraginosa e nemmeno le rare incursioni sulla sinistra di Simondi riescono a dare la scossa ad una squadra troppo timorosa e un po’ sfilacciata. A dare una mano al Chivasso ci prova dopo 20’ il portiere Pegoraro con un rinvio sciagurato che Ignazzi ghermisce e spedisce sul palo, poi Napoli si fa stoppare da Pegoraro in uscita e Rosso spedisce a lato a porta sguarnita. E’ l’azione più pericolosa del primo tempo. La Valdilana Biogliese si avvicina dalle parti di Fessia solo con un velenoso rasoterra di Vaglio Ostina bloccato a terra, mentre sull’altro fronte Pegorare fa buona guardia su Napoli. Match brutto con gli ospiti che non si sbilanciano e i chivassesi che vagano senza grosse idee di gioco. La ripresa è inaugurata da un assolo di Simondi stoppato dal balzo di Pegoraro, poi al 58’ Spalla fa quello che vuole portandosi a spasso mezza difesa biancorossa prima di infilare Fessia con un preciso diagonale mancino che si infila nell’angolino. La reazione del La Chivasso è frammentata e poco incisiva. Rosso si libera bene sulla sinistra, diagonale secco e Pegoraro devia alla grande. Parisi prova a scuotere i suoi inserendo Varacalli e Zaki e proprio quest’ultimo ha per due volte la palla buona, ma è troppo molle davanti al portiere. Allo scadere la beffa del secondo gol che arriva in maniera rocambolesca: punizione dal limite per i biancorossi, staffilata di Varacalli che Pegoraro devia quanto basta sul palo, la sfera torna in campo e la Valdilana Biogliese da il via alla ripartenza che (complice la leggerezza della difesa di casa) consente a Spalla di involarsi verso Fessia, saltarlo in uscita e insaccare a porta vuota. La Chivasso al tappeto e con tante nubi sulla testa.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

La Pro Eureka ha voglia di alzare l’asticella

CALCIO. Eccellenza. La Pro Eureka ha voglia di alzare l’asticella

Periodo di grande fermento in casa Pro Eureka per quello che riguarda il mercato. Il …

CALCIO. Pezzi da 90 in casa Junior Torrazza

CALCIO. Arrivano pezzi da 90 in casa Junior Torrazza

Lo Junior Torrazza continua a macinare lavoro in queste bollenti settimane estive. Il direttore sportivo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *