Home / Sport / Calcio / CALCIO. L’Inter è la regina del 29° torneo “Boscione”
L'Inter, prima classificata del torneo "Andrea Boscione"

CALCIO. L’Inter è la regina del 29° torneo “Boscione”

La ventinovesima edizione del torneo internazionale “Andrea Boscione”, organizzato dalla Pro Settimo & Eureka e riservato alla categoria Allievi, va in archivio con il successo dell’Inter. I nerazzurri matano il Toro nella finalissima più attesa e iscrivono per la prima volta il nome della società meneghina nell’albo d’oro della manifestazione. I ragazzi di Benoit Cauet si aggiudicano meritatamente il trofeo più ambito superando di misura i granata di Menghini grazie alla rete in avvio di Bakayoko. Sul terzo gradino del podio sale invece il Genoa campione in carica, che nella finalina si impone (1-0) al cospetto dell’Atalanta. Il torneo ha offerto come al solito lo spettacolo annunciato e non ha minimamente deluso le attese dei tanti spettatori che hanno seguito la kermesse per tutta la sua durata. A cominciare dalla fase dilettantistica, intitolata alla memoria di Salvatore Giunta e vinta dal Volpiano, classificatosi poi all’8° posto finale alle spalle di Pro Vercelli, Spezia e Sampdoria. Il livello del torneo si è rivelato ancora una volta eccelso e ha soddisfatto piacevolmente tutti, compresi ovviamente gli organizzatori. «Siamo contentissimi sia della riuscita della manifestazione – il commento di Roberto Ramacogi, segretario della Pro e deus ex machina del torneo – sia delle squadre coinvolte. La sorpresa più piacevole è sicuramente il Volpiano, per il risultato che ha saputo cogliere». L’organizzazione si è rivelata ancora una volta impeccabile, grazie alla collaborazione di tutti gli uomini che gravitano attorno alla Pro Settimo & Eureka, ma anche ai vicini di casa del VII Rugby: «Un ringraziamento particolare – continua Ramacogi – va al VII Rugby e al signor Ferlin, che ci ha prestato il loro impianto per ampliare lo spazio a disposizione delle squadre partecipanti. Lo avevano già fatto lo scorso anno e per noi è stato un aiuto fondamentale. È un esempio di collaborazione tra società di discipline diverse di cui andiamo molto fieri». Soddisfatto, e non potrebbe essere altrimenti, anche il responsabile del settore giovanile della Pro, Marco Miele: «Tutto ha funzionato alla perfezione: la puntualità degli orari delle partite, i trasporti per le squadre e la distribuzione dei campi di allenamento e degli spogliatoi. Questo, per noi, è motivo di grande orgoglio». Soddisfazione a 360 gradi anche per quanto riguarda l’aspetto tecnico: «Il calendario era molto interessante fin dall’inizio e tutte le squadre hanno mostrato grandissimo fair-play, permettendo al torneo di svolgersi nella massima serenità». La stessa con la quale si preparerà la prossima edizione, quella del trentennale.

 

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Avatar

Leggi anche

SETTIMO. Se ne è andato Osvaldo Bailetti, icona piemontese dei Go-kart

Oggi si è spento Osvaldo Bailetti, stava facendo quello che più amava, guidava il suo …

Cuorgnè, Venaria e Lanzo diventano ospedali dedicati solo al Covid

Il Piemonte converte 16 ospedali alla cura del Covid per far fronte alla crescente richiesta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *